A- A+
Economia
Bankitalia, Borghi: "L'oro è degli italiani.Signorini? Serve la discontinuità"
LaPresse

"L'articolo 127 del trattato europeo dice che le banche centrali detengono e gestiscono le riserve auree nazionali. Detenere vuol dire che ne hanno disponibilità ma il proprietario è un altro. Banca d'Italia afferma che dal punto di vista legale le riserve auree sono sue. Ora, bisognerebbe spiegare alla Banca d'Italia che l'oro degli italiani è degli italiani. Questo poi non significa che sia del governo, che lo possa vendere e così via". Lo ha detto Claudio Borghi, presidente della commissione Bilancio alla Camera, questa mattina a Rai Radio1 all'interno di Radio anch'io.

"Un comma per escludere rischi di utilizzo del Governo delle riserve auree? Be' - risponde - si può aggiungere. Non c'è nessuna intenzione da parte nostra di vendere. Così fughiamo questo dubbio ridicolo. Ci sono stati degli errori in passato sulla Banca d'Italia. In Francia la Banque de France è dello stato francese. La Banca d'Italia non è del tutto dello Stato italiano perché ha degli azionisti che in origine erano dello stato ma ora sono privati".

Borghi ha commentato anche la possibile riconferma del vice direttore generale di bankitalia Signorini: "Non sono d'accordo. Penso che la discontinuità ci debba essere. Perché un conto è l'indipendenza, un conto è l'irresponsabilità. Se tutti siamo d'accordo che la Banca d'Italia ha vigilato male, ci deve pur essere un modo per i cittadini o per i loro rappresentanti di mostrare la loro insoddisfazione".

 

Commenti
    Tags:
    bankitalia borghioro bankitalia
    i più visti
    in evidenza
    Marcello Lippi torna ad allenare Ct della Cina verso i Mondiali 2022

    Sport

    Marcello Lippi torna ad allenare
    Ct della Cina verso i Mondiali 2022


    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Enel X,Nissan e RSE avviano la prima sperimentazione Vehicle to Grid

    Enel X,Nissan e RSE avviano la prima sperimentazione Vehicle to Grid

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2019 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.