A- A+
Economia
A maggio continua il recupero dei mutui

Nel mese di maggio appena concluso la domanda di credito da parte delle famiglie appare condizionata da un quadro congiunturale ancora influenzato dalle difficili condizioni del mercato del lavoro, con la disoccupazione che ha toccato livelli record.

Nello specifico, secondo le rilevazioni del Barometro CRIF in questa prima parte dell’anno si è consolidato un andamento divergente, con segnali di ripresa per le richieste di mutui immobiliari a fronte di una ulteriore flessione per quanto riguarda i prestiti personali e finalizzati.

D’altro canto, l’andamento delle richieste di prestiti rappresenta un indicatore di straordinaria importanza per tastare tempestivamente il polso alle famiglie e valutare la loro propensione ad impegnarsi nell’investimento sulla casa o nell’acquisto di beni durevoli o di costo elevato.

LA DOMANDA DI MUTUI

Per quanto riguarda i mutui, il mese di maggio appena concluso ha fatto registrare una crescita del numero di richieste pari a +6,6% rispetto allo stesso mese del 2013, confermano il segno positivo che ha caratterizzato le ultime 11 rilevazioni. A livello aggregato la domanda di mutui registrata nei primi 5 mesi di quest’anno segna un +9,6% rispetto al pari periodo 2013 ma risulta ancora pesante il ritardo rispetto agli anni 2009-2011, come evidenziato dalla tabella seguente.

Relativamente alla domanda di mutui per fascia di durata, invece, la classe compresa tra i 25 e i 30 anni risulta essere quella maggiormente richiesta dalle famiglie italiane, con una quota pari al 27,9% del totale.

Entrando maggiormente nel dettaglio, il numero di richieste relative ai soli prestiti finalizzati nei primi 5 mesi dell’anno ha fatto segnare un calo del -9,0% rispetto al pari periodo del 2013.

Relativamente ai prestiti personali, invece, si conferma un decremento più contenuto, pari a -4,7% rispetto ai primi 5 mesi dello scorso anno.

Nei primi 5 mesi dell’anno in corso, nel complesso dei prestiti personali più finalizzati, l’importo medio delle richieste di prestiti è stato pari a 8.006 euro, ben distante dai 9.595 rilevati nel 2007, prima dello scoppio della crisi.

Più in dettaglio, per i prestiti finalizzati l’importo medio è stato pari a 4.974 euro (contro i 7.422 euro del pari periodo 2007) mentre per i prestiti personali si è assestato a 11.411 euro, sostanzialmente in linea con la rilevazione riferita ai primi 5 mesi del 2013 ma ben distanti dai 12.782 euro registrati nel pari periodo 2007.

Infine, prendendo in considerazione la distribuzione per fasce di importo, da gennaio a maggio 2014 tra le richieste di prestiti finalizzati la classe prevalente si conferma essere quella inferiore ai 5.000 euro, con una quota pari al 68,9% del totale.

Sul fronte dei prestiti personali, invece, è la fascia compresa tra i 5.000 e i 10.000 euro a rappresentare la quota predominante con il 28,6% del totale, seguita a ruota dalla fascia tra i 10.000 e i 20.000 euro (28,5%).

 

Tags:
crifmutuiprestiti

in vetrina
Fabrizio Corona e Zoe Cristofoli addio: non fu colpa di Belen. Il gossip

Fabrizio Corona e Zoe Cristofoli addio: non fu colpa di Belen. Il gossip

i più visti
in evidenza
"Mio figlio si è tolto la vita Vorrei il GF Vip come terapia"

LORY DEL SANTO CHOC

"Mio figlio si è tolto la vita
Vorrei il GF Vip come terapia"

Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

casa, immobiliare
motori
Fiat 500L S-Design, dedicata a un pubblico giovane e metropolitano

Fiat 500L S-Design, dedicata a un pubblico giovane e metropolitano

Abiti sartoriali da Uomo, Canali

Dal 1934 Canali realizza raffinati abiti da uomo di alta moda sartoriale. Scopri la nuova collezione Canali.


RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it
Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2018 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.