A- A+
Economia
Bayer crolla dopo la sentenza. La Borsa ora teme il pesticida RoundUp

Borse sotto tensione e DAX di Francoforte che sconta soprattutto le perdite di Bayer (in ribasso del 12% circa ai minimi da ottobre 2013). Il gruppo chimico e farmaceutico tedesco paga il verdetto dei giudici della Corte Suprema della California nel processo contro Monsanto – gruppo acquistato dal colosso tedesco a giugno per 63 miliardi di dollari – sul caso del glifosato e del pesticida RoundUp.

Un tribunale americano ha condannato Monsanto, che Bayer ha acquisito nei mesi scorsi, a un risarcimento milionario nei confronti di un giardiniere che avrebbe contratto il cancro usando i diserbanti dalla societa' Monsanto sarà costretta a pagare una multa di 253 milioni di euro. Più che la somma da esborsare in sé, i mercati sono preoccupati dai possibili futuri costi legali associati al RoundUp che peseranno sul groppone del colosso tedesco.

Tags:
bayermonsantoglifosato bayerroundup bayer monsanto glifosato

i più visti
in evidenza
Gf Vip 3, le Donatella già in Casa Caos, la regia le riprende mentre...

Grande Fratello Vip News

Gf Vip 3, le Donatella già in Casa
Caos, la regia le riprende mentre...

Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

casa, immobiliare
motori
Peugeot svela le nuove 508 e 3008 Plug-In Hybrid

Peugeot svela le nuove 508 e 3008 Plug-In Hybrid

Abiti sartoriali da Uomo, Canali

Dal 1934 Canali realizza raffinati abiti da uomo di alta moda sartoriale. Scopri la nuova collezione Canali.

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2018 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.