A- A+
Economia
Bce conferma tassi a zero e QE verso la fine. E sui dazi bacchetta Trump

Bce: lascia tassi invariati, 'refi' a quota zero

Il direttivo della Bce ha lasciato invariati i suoi tassi d'interesse principali. Il 'refi', il tasso di rifinanziamento pronti contro termine, resta a quota zero, mentre il tasso sui depositi, cioe' quello che le banche pagano per depositare i loro fondi a Francoforte, rimane negativo a -0,40%. Invariato anche il tasso marginale a +0,25%.

Bce: via da comunicato possibile ampliamento Qe

Il direttivo della Bce conferma la decisione dello scorso ottobre, con la quale ha dimezzato il Qe, il programma mensile di acquisti, avviato nel marzo del 2015, portandolo dagli attuali 60 miliardi a 30 miliardi, a partire da gennaio. E invariata resta anche la decisione di estenderne la durata di altri 6 mesi, "fino a settembre del 2018 e anche oltre se necessario". La Bce elimina invece l'easing bias sul quantitative easing, cioe' la parte del comunicato in cui la Banca centrale si impegnava ad aumentare il ritmo e la quantita' degli acquisti nel caso in cui "le prospettive diventassero meno favorevoli", oppure "le condizioni finanziarie diventassero incoerenti" con il raggiungimento dell'obiettivo. Il programma di acquisti, spiega la Bce, andra' avanti "finche' il direttivo non riscontrera' un durevole aggiustamento dell'andamento dell'inflazione in linea con il suo obiettivo" di un incremento dell'indice dei prezzi al consumo prossimo al 2%.

Bce: Draghi, completare unione bancaria e mercato capitali

"Un'unione economica e monetaria piu' profonda resta una priorita'" Lo ha detto il presidente della Bce, Mario Draghi, il quale evidenzia che il direttivo "ha chiesto passi in avanti specifici e decisivi per completare l'unione bancaria e del mercato dei capitali".

Bce: Draghi, Italia? Sostenibilita' conti prima preoccupazione

"Non en abbiamo discusso, veramente. Ci siamo concentrati sulle decisioni di politica monetaria. In generale, comunque, la sostenibilita' dei conti e' la principale preoccupazione per i Paesi ad alto debito". Cosi' il presidente della Bce, Mario Draghi, ha replicato in conferenza stampa a chi chiedeva un giudizio sulle elezioni italiane.

Bce: Draghi, protezionismo in aumento rischio per Eurozona

Il "protezionismo in aumento" e altri fattori, come l'andamento del cambio dell'euro, potrebbero rappresentare dei rischi per la crescita dell'Eurozona. Lo ha detto il presidente della Bce Mario Draghi.

Tags:
bcemario draghitassi urdazi usaqe

in vetrina
Alessandro Cattelan porta EPCC a teatro: Ratajkowski, Chiara Ferragni e... ECCO I SUPER-OSPITI

Alessandro Cattelan porta EPCC a teatro: Ratajkowski, Chiara Ferragni e... ECCO I SUPER-OSPITI

i più visti
in evidenza
Fashion Week, nuove tendenze Paillettes, biker shorts e...

Costume

Fashion Week, nuove tendenze
Paillettes, biker shorts e...

Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

casa, immobiliare
motori
Porsche: addio al Diesel

Porsche: addio al Diesel

Abiti sartoriali da Uomo, Canali

Dal 1934 Canali realizza raffinati abiti da uomo di alta moda sartoriale. Scopri la nuova collezione Canali.


RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it
Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2018 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.