A- A+
Economia

'Il linguaggio relativo a varie dimensioni della posizione di politica monetaria e alla guidance sul futuro potrebbero essere rivisto all'inizio' del 2018. E' quanto si legge nei verbali della riunione del consiglio direttivo della Bce che si e' tenuta il 13 e il 14 dicembre scorsi. Nel dettaglio, il consiglio ha largamente condiviso l'idea che 'la comunicazione dovra' evolvere gradualmente, senza modifiche nella progressione, se l'economia continuera' a espandersi e l'inflazione a convergere ulteriormente verso l'obiettivo del consiglio direttivo'. Nello specifico, se l'economia continuera' a crescere, i componenti del consiglio direttivo hanno convenuto che 'l'importanza relativa della guidance prospettica sui tassi di interesse aumentera''.

La guidance evolvera' quindi 'naturalmente, in linea con la stabilita progressione tra quella sul programma di acquisto di asset e quella sui tassi di interesse'. In generale, il consiglio ha condiviso 'una crescente fiducia nel fatto che l'inflazione converga verso l'obiettivo' della Bce, ovvero appena sotto al 2%. Anche per questo motivo non e' mancata qualche voce critica sulla politica monetaria dell'Eurotower: un componente del consiglio, infatti, ha notato che 'sembra crearsi un gap tra le condizioni economiche favorevoli e una politica monetaria che rimane in una configurazione di crisi'.

D'altra parte, tuttavia, e' stato ricordato che 'le condizioni economiche e finanziarie favorevoli continuano a dipendere in larga misura dall'accomodamento monetario e che l'outlook sui prezzi a medio termine resta il fattore chiave per determinare la politica monetaria appropriata'. Di conseguenza 'cambiamenti nella comunicazione sono stati generalmente ritenuti prematuri in questa fase', dato che 'la prudenza resta opportuna'. In particolare 'devono essere evitati' segnali che potrebbero provocare 'una stretta non voluta delle condizioni finanziarie', dato che 'potrebbero mettere a rischio i progressi verso l'obiettivo di inflazione del consiglio direttivo'.

Il rendimento del Bund decennale ha accelerato al rialzo dopo la pubblicazione delle minute. Il costo di finanziamento dei bond a 10 anni di Berlino è salito di 13 punti base allo 0,6%. Lo spread Btp/Bund ne ha approfittato e il differenziale si e' contratto a 152,495 pb rispetto ai 156,16 pb della chiusura di ieri. Immaginando un rialzo dei tassi più imminente, che, nelle espressioni del riassunto della seduto di dicembre, non sembra all’ordine del giorno, gli investitori hanno spinto verso l'alto anche l'euro, che ha superato quota 1,20 dollari.

Tags:
bcestrategia bce

in vetrina
Inter-Milan, ecco come Icardi ha beffato Donnarumma. L'analisi dell'errore di Gigio

Inter-Milan, ecco come Icardi ha beffato Donnarumma. L'analisi dell'errore di Gigio

i più visti
in evidenza
Portachiavi chic a forma di pino Arbre Magique contro Balenciaga

Costume

Portachiavi chic a forma di pino
Arbre Magique contro Balenciaga

Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

casa, immobiliare
motori
Al Salone di Padova Citroen festeggia i 50 anni di Mehari

Al Salone di Padova Citroen festeggia i 50 anni di Mehari

Abiti sartoriali da Uomo, Canali

Dal 1934 Canali realizza raffinati abiti da uomo di alta moda sartoriale. Scopri la nuova collezione Canali.


RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it
Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2018 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.