A- A+
Economia
Boccia: invece che di data delle elezioni parliamo di politica economica
Un momento del convegno Industry 4.0 con il presidente di Confindustria Vincenzo Boccia e il direttore dell'Ansa Luigi Contu.

Boccia: ci vuole un programma di politica economica per il Paese

 

Al convegno Industry 4.0 di Milano, all'Unicredit Tower, che ha visto la presentazione del portale creato da Ansa su quella che è stata definita la quarta rivoluzione industriale, il presidente di Confindustria Vincenzo Boccia parla anche di politica e, rispondendo alla domanda del direttore dell'Ansa Luigi Contu, di legge elettorale: “Siamo per il maggioritario che garantisce stabilità. Per affrontare il debito, il deficit ci vuole un piano di medio termine, quindi ci vuole governabilità, stabilità. Il referendum doveva evitare il sistema proporzionale che potrebbe essere l'inizio di una società corporativa e consociativa. Ci potremmo trovare in una situazione di incertezza, Industria 4.0 è l'inizio di un'idea di società che non può funzionare con l'ingovernabilità. La soglia di sbarramento del 5% è meglio di niente ma non ci fa fare salti di gioia. Meglio le elezioni anticipate? Lo lasciamo alla sensibilità dei partiti, più che la data delle elezioni dovremmo chiederci: cosa vogliamo fare? Quale operazione verità sul deficit? Su quale strada vogliamo addentrarci? I partiti parlano di reddito di cittadinanza, flat tax, abbattimento dell'irpef... Si deve invece dire agli italiani che ci vogliono anche sacrifici per il futuro del Paese. Dobbiamo andare sulla concretezza, fare programmi, una politica economica, che è la vita di un Paese. Cosa facciamo di industria 4.0, che punta sui fattori invece che sui settori? Se con il proporzionale l'idea è captare consenso invece di finanziare sviluppo la partita è persa in partenza”.

 

Boccia: invece che di data delle elezioni parliamo di politica economica. Il piano Industria 4.0 funziona

 

Boccia ha poi affrontato il tema Industry 4.0: “Il piano 4.0 non aiuta questo o quel settore, perché esistono aziende innovative in tutti i settori, quindi interviene su fattori. Il piano funziona: si sono attivati gli investimenti privati, c'è un più 7% nell'export del primo bimestre. L'incremento del Pil se pur minimo c'è stato, Padoan ha ottenuto uno sconto sulla manovrina, il che dimostra che la politica economica è una questione chiave per il Paese. Faccio un discorso di politica economica e lo rivendico: possiamo cominciare a parlare in questo paese di politica economica invece di data delle elezioni? Di iper super ammortamenti? Se lo strumento funziona e ha un effetto positivo sull'economia reale di tutto il Paese si dovrebbe potenziarlo, non sostituirlo. È una questione pedagogica e formativa, la sfida è restare o uscire. Il 20% delle aziende sono molto avanti, hanno investito in attività intangibili, il 60% ci sta lavorando, il 20% sono aziende cosiddette marginali. In quella incrementalità del pil c'è qualcuno che cresce molto e qualcuno che non cresce per niente. Questo è un Paese che avrà molte più medie imprese, nelle fabbriche è già in atto una sfida culturale”.

 
Boccia: invece che di data delle elezioni parliamo di politica economica. Le parole di Gianni Franco Papa, direttore generale Unicredit

 

Il direttore generale Unicredit Gianni Franco Papa ha parlato del ruolo delle banche in Industry 4.0:
“Le banche devono fare la loro parte, ma anche l'azione del Governo, formazione perché ci vogliono specializzazioni. Le banche non devono essere viste solo come finanziatori ma anche come controparti che possono aiutare le aziende, facciamo molto sia per capitale debito che per equity, anche in digitalizzazione le banche investono moltissimo, possiamo diventare advisor ma anche agire da centro di network per la cosiddetta filiera, con le piccole imprese che magari rimangono piccole che se si mettono tutte insieme possono avere accesso al credito”.

Tags:
bocciaindustry 4.0vincenzo boccia

in vetrina
Milan, Alessio Romagnoli: lesione al polpaccio. Out almeno 4 settimane

Milan, Alessio Romagnoli: lesione al polpaccio. Out almeno 4 settimane

i più visti
in evidenza
Il fatto della settimana Toninelli visto dall'artista

Culture

Il fatto della settimana
Toninelli visto dall'artista

Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

casa, immobiliare
motori
Lamborghini SC18 Alston: la prima One-Off targata Squadra Corse

Lamborghini SC18 Alston: la prima One-Off targata Squadra Corse

Abiti sartoriali da Uomo, Canali

Dal 1934 Canali realizza raffinati abiti da uomo di alta moda sartoriale. Scopri la nuova collezione Canali.


RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it
Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2018 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.