A- A+
Economia
Borsa Italiana dà il benvenuto alla nuova obbligazione di Hera S.p.A.

Borsa Italiana dà oggi il benvenuto al nuovo green bond di Hera S.p.A. sul segmento dedicato ai green e/o social bond di ExtraMOT PRO

Si tratta della seconda emissione obbligazionaria green di Hera, multiutility italiana specializzata nella fornitura di servizi energetici , idrici e ambientali, sui mercati di Borsa Italiana.

L'emissione ha un valore nominale di 500 milioni di Euro, rimborsabili in 8 anni a una cedola dello 0,875% e un rendimento pari a 1,084%.

I fondi raccolti saranno usati per finanziare o rifinanziare numerosi progetti, già effettuati o previsti nel Piano industriale al 2022, che perseguono uno o più degli obiettivi dell’Agenda Onu 2030 negli ambiti dell’efficienza energetica, economia circolare e gestione sostenibile dei rifiuti e infrastrutture idriche.

L’obbligazione viene inclusa nel segmento dedicato ai green e/o social bond di ExtraMOT PRO di Borsa Italiana nato per offrire agli investitori istituzionali e retail la possibilità di identificare gli strumenti i cui proventi vengono destinati al finanziamento di progetti con specifici benefici o impatti di natura ambientale e/o sociale.

Con la nuova obbligazione di Hera S.p.A., il listino dei titoli per lo sviluppo sostenibile sui mercati obbligazionari di Borsa Italiana si arricchisce di un’ulteriore emissione corporate, raggiungendo il numero 83 strumenti quotati dalla nascita del segmento.

Pietro Poletto, Responsabile dei mercati obbligazionari di Borsa Italiana, ha commentato: “Il mercato degli investimenti sostenibili continua a dimostrarsi vivace, dinamico e in costante crescita. La sempre maggiore attenzione da parte degli investitori a livello mondiale nei riguardi delle tematiche ESG e nella scelta delle proprie politiche di investimento conferma la scelta strategica vincente di Borsa Italiana nell’avere dedicato ai bond green e social un segmento specifico, all’interno della nostra offerta obbligazionaria. Infatti Borsa Italiana riveste un ruolo attivo nel promuovere la finanza sostenibile e tra i suoi principali obiettivi istituzionali ha proprio quello di dare un contributo concreto alla promozione di una cultura finanziaria sempre più orientata verso un’economia circolare. Crediamo nello sviluppo di un mercato sostenibile, grazie a emittenti quali Hera che hanno intuito e sposato i valori delle tematiche ESG come dimostra l’emissione del loro secondo green bond quotato sul nostro mercato”.

Stefano Venier, Amministratore Delegato di Hera, ha detto: “Gli strumenti finanziari green o ESG sono una leva fondamentale per dare sostegno all’impegno del Gruppo Hera nel conseguire un modello di business sempre più rigenerativo e resiliente, in grado di traguardare gli obiettivi dell’Agenda Onu 2030 e dare risposta alle tante sfide con cui ci stiamo confrontando, a cominciare dai cambiamenti climatici, che necessitano di soluzioni innovative e investimenti di lungo periodo. Il green bond che abbiamo emesso è strettamente in questo solco e con queste finalità”.

Commenti
    Tags:
    borsa italianaherahera s.p.aobbligazione heragreen bond heraborsa green&social
    Loading...
    i più visti
    in evidenza
    Ludovica Pagani senza reggiseno Foto da urlo della 'nuova Diletta'

    Belen, sotto il lenzuolo niente

    Ludovica Pagani senza reggiseno
    Foto da urlo della 'nuova Diletta'


    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Mercedes punta sull’innovazione con Marco Polo

    Mercedes punta sull’innovazione con Marco Polo

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2019 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.