A- A+
Economia
Borsa Italiana si tinge di “green”: debutta SICIT Group su AIM Italia

Tredicesima ammissione da inizio anno sui mercati di Borsa Italiana e quarta business combination di una SPAC da inizio anno per SICIT Group assistita da SprintItaly con Banca IMI come Nomad.

Borsa Italiana ha dato il benvenuto su AIM Italia a SICIT Group, azienda chimica vicentina attiva nella produzione e commercializzazione B2B di idrolizzati proteici impiegati per l'agricoltura e per l'industria del gesso; un gioiellino da 55 milioni di euro di fatturato e 115 dipendenti, che ritira i residui delle concerie e li trasforma in prodotti ad alto valore aggiunto muovendosi in un ambito di circular economy.

Si tratta della tredicesima ammissione da inizio anno sui mercati di Borsa Italiana e della decima ammissione da inizio anno su AIM Italia.

SICIT è stata individuata da SprintItaly, la SPAC quotata su AIM Italia da luglio 2017, quale target per la business combination, che ne ha apprezzato la sostenibilità e la capacità di innovazione. SICIT Group è stata assistita da Banca IMI in qualità di Nomad.

In occasione dell’inizio delle negoziazioni Barbara Lunghi, Head of Primary Markets di Borsa Italiana, ha commentato: “Siamo felici di dare il benvenuto su AIM Italia a SICIT Group, grazie alla business combination con Sprintitaly. Ci rende particolarmente lieti accogliere sul nostro listino una società operante in un settore in forte crescita e sostenuto anche da trend connessi all’economia circolare. Siamo sicuri che la collaborazione con SprintItaly e il mercato AIM Italia supporteranno il percorso di crescita della società, sia nel contesto domestico che in quello internazionale”.

VIDEO - SICIT Group: quotazione all'AIM di Borsa Italiana

Alla cerimonia di quotazione Luca Tavano, Head of Product Development Mid&Small Caps di Borsa Italiana, ai microfoni di Affaritaliani.it ha dichiarato: “La sostenibilità è un elemento premiante nel rapporto con gli investitori. Da qualche anno organizziamo il Sustainability Day (quest’anno di terrà a luglio, Ndr) con l’obiettivo di promuovere il dialogo tra gli investitori e le società su queste tematiche. Fino a poco tempo fa la sostenibilità riguardava per lo più le grandi aziende, oggi anche le piccole”. A proposito delle SPAC Tavano ha continuato: “Si tratta di uno strumento che consente di portare nuove società sul mercato, anticipandone i tempi. Oggi ci sono delle evoluzioni dello strumento, rispetto a quando è partito, ma i numeri testimoniano che si tratta di un modello ancora valido”.

VIDEO - Tavano, Borsa Italiana: “Debutto Sicit all’AIM premia il tema sostenibilità”

Intervistato da Affaritaliani.it Massimo Neresini, Amministratore Delegato di SICIT, ha commentato: “Oggi è un giorno di fondamentale importanza per SICIT e per l’intero distretto conciario vicentino. La conclusione della business combination con SprintItaly e la quotazione avvengono in chiave strategica, per accelerare e consolidare il percorso di crescita di lungo termine intrapreso. D’ora in avanti saremo ancora più visibili sui mercati internazionali, potendo sviluppare in pochi anni l’importante piano industriale approvato”. “La quotazione”, ha continuato Neresini, “ci permette di presentarci con un biglietto da visita di grande valore di fronte alle multinazionali con le quali lavoriamo da tempo. L’obiettivo ora è crescere, perché chi si ferma è perduto, ma anche attirare sempre più giovani”.

Quanto alla guerra commerciale USA-Cina che ha subito un inasprimento in questi giorni, Neresini ha commentato: “Noi non facciamo la guerra a nessuno. Abbiamo un grande lavoro da fare in Cina così come con gli Stati Uniti. Nonostante le difficoltà degli ultimi tempi, grazie al nostro know how tecnologico e green, sappiamo che nessun Paese ci chiuderà le porte”.

VIDEO -Neresini, Sicit: “Quotarsi con una spac; obiettivo crescita”

Valter Peretti, Presidente di SICIT, ad Affaritaliani.it ha spiegato: “Siamo un’eccellenza della green economy e aderiamo ai principi dell’economia circolare. Trasformiamo i rifiuti di un’altra attività in prodotti di eccellenza per l’agricoltura e l’industria. Ci quotiamo oggi perché da eccellenza italiana vogliamo crescere e diventare eccellenza a livello mondiale. Grazie alla quotazione potremo dare nuova forza e professionalità all’azienda. Abbiamo scelto il modello della SPAC perché pensiamo sia quello migliore per le dimensioni e le caratteristiche di SICIT trovando in SprintItaly degli interlocutori con cui avviare il percorso che oggi ci vede protagonisti in Borsa”. Al momento Sicit sta guardando al Centro-Sud America come mercato di espansione, il quale andrà ad aggiungersi a Cina e Usa.

VIDEO - Peretti, Sicit: "Siamo eccellenza della Green economy e puntiamo all'estero"

Matteo Carlotti, Socio promotore di SprintItaly e Consigliere di Amministrazione di SICIT, ad Affaritaliani.it ha dichiarato: “SICIT è una società in grado di fare molto di più in giro per il mondo ma ha bisogno di fare un cambio di passo anche dal punto di vista manageriale. Oggi è un’eccellenza che esporta in oltre 90 Paesi ma che lavora solo con la concia italiana. Un domani potrà fare lo stesso approfittando della concia in Brasile o in Cina contribuendo all’economia circolare a livello mondiale”.

VIDEO - Carlotti, Sprint Italy: "La SPAC Sicit con obiettivo internazionalizzazione"

Commenti
    Tags:
    borsa italianagreen economydebutto sicit group aim italiaaim italiapiccole e medie impresequotazione sicitcircular economyquotazione borsa italianaaim borsa italianapmi in borsa
    Loading...
    i più visti
    in evidenza
    CAST, spifferati 4 nomi a sorpresa E nella Casa entreranno le MILF...

    GRANDE FRATELLO VIP NEWS

    CAST, spifferati 4 nomi a sorpresa
    E nella Casa entreranno le MILF...


    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Il Monza Eni Circuit è primo autodromo 5g d’Europa

    Il Monza Eni Circuit è primo autodromo 5g d’Europa

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2019 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.