A- A+
Economia
Bufera su Yahoo, milioni di email passate a 007 Usa
Advertisement

Nuova bufera su Yahoo, dopo la vicenda del furto di milioni di informazioni private da parte di un gruppo di hacker. Il gruppo guidato da Merissa Mayer avrebbe in gran segreto scannerizzato centinaia di milioni di indirizzi di posta elettronica dei propri utenti mettendoli a disposizione degli 007 Usa, dall'Fbi alla National Security Agency. A rivelarlo l'agenzia Reuters, che cita fonti vicine al dossier, tra cui due ex dipendenti del gigante del web. Per gli esperti si tratterebbe del primo caso in cui una societa' fornitrice di servizi internet acconsente alle agenzie di intelligence Usa di controllare tutte le emai in arrivo, compresi gli allegati.

Mentre Yahoo si sarebbe opposta a consentire l'accesso alle email gia' immagazzinate o allo scanner di alcuni account in tempo reale. Non e' chiaro quale tipo di informazioni gli 007 stessero cercando. E secondo le fonti, l'amministratore delegato Merissa Mayer avrebbe obbedito alla richiesta di informazioni da parte degli 007 in contrasto con alcuni dei vertici di Yahoo.

E a questo episodio andrebbe legato l'addio del giugno 2015 di uno dei top manager del gruppo, Alex Stamos, allora a capo della Information Security. Ruolo che ora svolge all'interno di Facebook. Non si e' fatta attendere la reazione di Esward Snowden, la 'talpa' piu' famosa d'America rifugiata in Russia, colui che fece esplodere lo scandalo del 'Datagate'.

Con un appello su Twitter, Snowden invita tutti gli utenti di Yahoo a chiudere i loro account dopo l'ennesimo scandalo. E si', perche' e' la seconda tegola che cade sulla leadership di Yahoo in poche settimane. E in un momento delicatissimo di svolta, in cui si sta completando l'acquisto del pioniere di internet da parte del colosso Usa delle tlc Verizon, per ben 4,8 miliardi di dollari.

Proprio per non rischiare di mandare a monte le trattative con Verizon, la numero uno di Yahoo Merissa Mayer avrebbe tenuto nascosto per mesi l'attacco hacker attraverso cui sarebbero stati rubati dai e informazioni private a 500 milioni di utenti. E il New York Times qualche giorno fa rivelava - citando fonti interne al gruppo - la scarsa attenzione prestata da Mayer al problema della cybersicurezza. Ora la sua permanenza alla guida di Yahoo anche dopo l'acquisto da pare di Verizon non e' piu' cosi' scontata.

Tags:
bufera su yahoomilioni di email passate a 007 usa

in vetrina
Grande Fratello VIP 3 ENRICO SILVESTRIN ELIMINATO. NUOVE NOMINATION. Gf Vip 3 news

Grande Fratello VIP 3 ENRICO SILVESTRIN ELIMINATO. NUOVE NOMINATION. Gf Vip 3 news

i più visti
in evidenza
Mondiali, ItalVolley primo ko Venerdì sfida per la medaglia

Vince la Serbia. Gallery

Mondiali, ItalVolley primo ko
Venerdì sfida per la medaglia

Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

casa, immobiliare
motori
Passione e innovazione alla 76° edizione di EICMA 2018

Passione e innovazione alla 76° edizione di EICMA 2018

Abiti sartoriali da Uomo, Canali

Dal 1934 Canali realizza raffinati abiti da uomo di alta moda sartoriale. Scopri la nuova collezione Canali.


RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it
Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2018 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.