A- A+
Economia
Conflitto d'interesse, Calenda: "Sì ai proposta 5S.Valga anche per Casaleggio"
Foto LaPresse

Sono favorevole a limitare l’ingresso in politica agli editori di carta stampata e televisioni”. Lo ha detto il capolista di 'Siamo Europei' nella circoscrizione nordest, Carlo Calenda, a 24Mattino su Radio 24 di Maria Latella e Oscar Giannino, a proposito della legge sul conflitto d’interesse proposta dal Movimento 5 stelle.

“Però – ha aggiunto Calenda – se si fa il conflitto d’interesse, lo si fa per bene e deve riguardare anche la Casaleggio, perché i 5 stelle sono il primo partito politico al mondo gestito da una Srl di cui non si sa niente”. Mentre lo spread sui mercati torna pericolosamente verso quota 290 punti, Calenda è poi intervenuto sul nuovo attacco di Matteo Salvini all’Europa, quella che il vicepremier ha definito una “sparata irresponsabile” ovvero lo sforamento del paramento del 3% nel rapporto deficit/Pil.  

Vedrete che Salvini proverà a dire: ‘io mando il deficit al 4,5%’, e nel caso si farà cacciare per poi non dover fare delle manovre restrittive. E questo inciderà subito sulle banche”, ha commentato Calenda. “Ho una grandissima paura che si stia andando verso un nuovo meccanismo di instabilità finanziaria in Italia e in Europa - ha spiegato l’ex ministro dello Sviluppo economico – a causa della tensione sulla politica commerciale e del fatto che noi stiamo mandando fuori controllo il deficit.” Infine una stoccata a Federico Pizzarrotti, sindaco di Parma che si è candidato nelle liste di +Europa.

“Stimavo molto Pizzarotti, ma ha fatto una cosa per me abbastanza imperdonabile: si è candidato alle europee dicendo che però non andrà in Europa, poteva benissimo appoggiare +Europa senza candidarsi.  Comunque Pizzarotti è un bel profilo, così come lo è Beppe Sala, che è un punto di riferimento. Peraltro è uno dei primi firmatari di Siamo Europei”, ha concluso l’ex ministro per lo Sviluppo economico, secondo cui “bisogna puntare sulle esperienze che vengono dai territori perché sono quelle che funzionano di più, che sono più a contatto con i cittadini, spesso sono più civiche perché hanno a che fare con la gestione”.

Commenti
    Tags:
    carlo calendaconflitto d'interesse carlo calendadeficit/pil carlo calenda
    i più visti
    in evidenza
    Matteo e Francesca al mare Non c'è crisi per la coppia. FOTO

    Baci, abbracci e giochi in acqua

    Matteo e Francesca al mare
    Non c'è crisi per la coppia. FOTO


    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Francoforte 2019 : Opel svela la prima un’auto da rally elettrica

    Francoforte 2019 : Opel svela la prima un’auto da rally elettrica

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2019 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.