A- A+
Economia
Carige, Malacalza cresce al 27% in vista dello scontro con Mincione

Malacalza Investimenti, primo socio di Carige, ha comprato nuove quote della banca, salendo da circa il 24% al 27,555% del capitale. La mossa era attesa per due motivi: perche' il gruppo e' autorizzato a crescere fino al 28% e perche' si avvicina l'assemblea, che sara' teatro dello scontro frontale con il terzetto formato dal finanziere Raffaele Mincione e dagli imprenditori Gabriele Volpi e Aldo Spinelli, forti di un complessivo 20%. Malacalza, quindi, si prepara facendo scorta di munizioni.

La notizia dell'ulteriore rafforzamento nell'istituto genovese, emersa dagli aggiornamenti Consob sulle partecipazioni rilevanti, e' stata seguita da una nota con cui la Malacalza Investimenti ha spiegato che, nei prossimi mesi, valutera' "l'opportunita' di incrementare ulteriormente la propria partecipazione", ma senza voler superare la quota che la obbligherebbe a lanciare un'offerta pubblica di acquisto, restando dunque "al di sotto della soglia del 30% del capitale ordinario".

Malacalza Investimenti ha raggiunto la nuova 'vetta' nel capitale della banca il 7 settembre e ha superato la quota del 25% con l'acquisto 'fuori mercato' di un pacchetto del 3,076% di Carige, che potrebbe essere stato ceduto dalla Sga. La societa' del Tesoro, infatti, nelle ultime sedute ha significativamente ridotto la sua partecipazione nella banca, che inizialmente era pari al 5,4%. In Carige, la guerra non e' solo finanziaria, ma anche legale, con corsi e ricorsi incrociati.

La famiglia Malacalza ha chiesto al Tribunale di Genova di inibire la lista per il cda presentata da Mincione e lo ha attaccato davanti alla Consob. La risposta del finanziere sono stati due esposti all'Autorita' di vigilanza, che ipotizzano contro Malacalza la manipolazione di mercato e l'attivita' di sollecitazione di deleghe senza autorizzazione. L'appuntamento piu' vicino e quello di sabato, quando i giudici genovesi cominceranno a esaminare il ricorso d'urgenza presentato da Malacalza.

La decisione e' attesa prima dell'assemblea, in programma il 20 settembre, anche se non e' detto che sia risolutiva. Vista l'aria che tira, infatti, sembra che nessuno abbia voglia di deporre le armi. E le carte bollate di munizioni ne offrono tante.

Commenti
    Tags:
    carigemalacalzamincione

    i più visti

    in evidenza
    Gf Vip 3 cast, colpo di scena Annunciati 2 nuovi concorrenti

    Spettacoli

    Gf Vip 3 cast, colpo di scena
    Annunciati 2 nuovi concorrenti

    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Ferrari Monza SP1 e SP2, il nuovo concetto di serie speciale

    Ferrari Monza SP1 e SP2, il nuovo concetto di serie speciale

    Abiti sartoriali da Uomo, Canali

    Dal 1934 Canali realizza raffinati abiti da uomo di alta moda sartoriale. Scopri la nuova collezione Canali.

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2018 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.