A- A+
Economia
Cmc, cambio al vertice: Macrì lascia. La Tav? Bloccarla sarebbe folle
Tav

Cambio al vertice della Cmc, il gruppo italiano leader nel settore delle costruzioni che opera a livello internazionale da oltre 40 anni. Paolo Porcelli è il nuovo direttore generale.  Roberto Macrì, dopo quasi 20 anni all’interno di Cmc di cui 10 nel ruolo di direttore generale, lascia il timone a Porcelli, classe 1967 laureato in ingegneria civile. 

Ma cosa farà ora Macrì si chiedono tutti? Lui ancora non lo sa. Almeno stando alle sue parole, come riporta il Corriere della Romagna. Qualche giorno a Londra per riposare e stare lontano dai riflettori, poi si vedrà. Anche se sembra intenzionato a rimanere nel contesto privato: "E' il mondo delle costruzioni e dell'edilizia quello che conosco bene. Si tratta però, in fondo, di un contesto segmentato. Potrei anche esprimermi in una realtà un po' diversa da quella che mi ha visto attivo negli ultimi decenni".

Macrì parla anche di Tav e del suo possibile stop, con relativo blocco anche dei cantieri che Cmc ha in attività: "Non so proprio come potrebbe concretizzarsi, a questo punto, un congelamento della Tav - dichiara Macrì sempre al Corriere di Romagna - .E' come pensare, per una casa dove manca solo il tetto, di mandare via i muratori". Anche se i lavori dove è coinvolta Cmc sono ormai solo sul lato francesce: "Nel cantiere di Chiomonte abbiamo praticamente concluso. Impegnavamo 46 dipendenti fino a maggio scorso, ma ora mancano  forse solo poche finiture".

Tags:
cmcmacrìtav

i più visti
in evidenza
"Dogman" candidato dell'Italia Garrone in corsa per l'Oscar 2019

Spettacoli

"Dogman" candidato dell'Italia
Garrone in corsa per l'Oscar 2019

Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

casa, immobiliare
motori
Nuova Maserati Ghibli Ribelle, in edizione limitata

Nuova Maserati Ghibli Ribelle, in edizione limitata

Abiti sartoriali da Uomo, Canali

Dal 1934 Canali realizza raffinati abiti da uomo di alta moda sartoriale. Scopri la nuova collezione Canali.

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2018 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.