A- A+
Economia
Criptovalute, il Bitcoin fatica? Altre valute corrono. Ecco quali

A seguito della difficoltà del Bitcoin nelle ultime settimane, sono state numerose le mail che mi chiedevano se l’era delle valute digitali fosse terminata, se i rialzi del 2017 potrebbero ripetersi. Se il Bitcoin ha effettivamente la possibilità di arrivare a 100mila dollari, come ipotizzato da un noto analista di Saxobank ad inizio anno, o se potrebbe arrivare a 60mila dollari, come più prudentemente annunciato da altri analisti. Io rispondo sempre in questo modo: se il treno del Bitcoin parte direzione 100mila io sarò pronto a salirci; ma se quel treno non dovesse partire, allora mi guarderò intorno e cercherò un altro treno. Mi spiego meglio.

Il bitcoin ha corso fino a metà dicembre del 2017 con performance che hanno visto le sue quotazioni aumentare di 20 volte in meno di 12 mesi. Poi improvvisamente è arrivata la retromarcia e il crollo che in 3 mesi ha portato la cryptovaluta dai massimi di quasi 20mila dollari a 6 mila dollari. Un calo di oltre il 60% (ma pur sempre un guadagno del 600% rispetto al marzo del 2017!). Il motivo del crollo, come ho già avuto modo di scrivere, è legato all’esordio dei due future sul Bitcoin sul CME, Chicago Mercatile Exchange e sul Cboe, Chicago Bord Option Exchange, in data 11 e 18 dicembre. E guarda caso esattamente da quelle settimane il Bitcoin ha iniziato a scendere. I motivi sono chiari e gli spiegherò meglio in un prossimo articolo, anche perché apprezzarne bene i motivi darà la chiave per capire fin dove si può spingere il prezzo dei Bitcoin.

Il punto non è dove andrà il bitcoin, ma quale delle altre 1500 cryptovalute potrà avere performance interessanti nelle prossime settimane, nei prossimi mesi. Se il Bitcoin è il capostipite delle cryptovalute, non  esiste solo il bitcoin; centinaia di altre valute digitali vengono scambiate ogni giorno e se non tutte, decine di queste offrono interessanti opportunità di rivalutazione. Occorre allargare gli orizzonti, smarcarsi dal bitcoin e andare a cercare altre cryptovalute in grado di correre. Vi lascio con 3 esempi. Da dal 28 febbraio al 18 giugno bitcoin ha ceduto il 35%, Tron ha guadagnato il 10%, Eos ha guadagnato il 30% e Binance coin ha guadagnato il 57%. Come vedete le opportunità ci sono, anche se occorre capire quando il treno parte e salirci in  tempo prima che corra troppo forte.Ma se siete dei nostalgici dei botti di capodanno, come ci regalava il bitcoin dei vecchi tempi, c’è una cryptovaluta che è tra le maggiori 20 per capitalizzazione e che nel periodo sopra analizzato ha fatto il 376%.Di questa cryptovaluta ne parleremo nel prossimo articolo.

Sono Lorenzo MasiniGiornalista, docente universitario, formatore, analista finanziario ed esperto in cryptovaluteHo scritto una guida semplice per introdurti nel mondo delle cryptovalute e farti scoprire le grandi opportunità che offrono. Per riceverla mi puoi scrivere a: info@lorenzomasini.it

Tags:
criptovalutebitcoin

i più visti
in evidenza
Il fatto della settimana Tria e Di Maio visti dall'artista

Culture

Il fatto della settimana
Tria e Di Maio visti dall'artista

Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

casa, immobiliare
motori
Debutto al Paris Motor Show,la nuova Kia e-Niro

Debutto al Paris Motor Show,la nuova Kia e-Niro

Abiti sartoriali da Uomo, Canali

Dal 1934 Canali realizza raffinati abiti da uomo di alta moda sartoriale. Scopri la nuova collezione Canali.

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2018 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.