A- A+
Economia
Def, Di Maio: "No a passi indietro. Atto di coraggio o andiamo a casa"

"Sono dell'idea che il M5S ha sempre parlato Di coraggio e obiettivo. Io voglio rendere felici i miei concittadini, non dobbiamo fossilizzarci sui numeri. Questa manovra è un atto di coraggio che l'Italia aspettava da anni. O facciamo un atto Di coraggio o andiamo a casa". Lo afferma il vicepremier e ministro del lavoro Luigi Di Maio a Radio1.

"Non si puo' tornare indietro, io non lo accetto. Non rinuncio a quota 100 e alla riforma Fornero", ha aggiunto. "I cittadini - prosegue Di Maio - non li tradisco e se si torna indietro vuol dire tradirli. Io i cittadini non li abbandono".

"Non accetto - dice ancora il vicepremier - l'idea dobbiamo tornare indietro adesso su questa manovra del popolo che restituisce i soldi ai cittadini perche' Banca d'Italia, Corte dei Conti, Ufficio Parlamentare Di Bilancio, sono venuti tutti a dirci che non va bene. Se Banca d'Italia viene in commissione e dice 'non bisogna superare la Fornero, non si elimini la legge Fornero', allora si puo' candidare a un programma elettorale e dice agli italiani che non vuole la Fornero, vediamo quanti voti prende".

Manovra, Di Maio: Non appena si discuterà a Bruxelles, si calmeranno tutti. Lo spread a 400? Modo per terrorizzare cittadini. "Io sono molto ottimista, non appena si discuterà la manovra a Bruxelles si calmeranno tutti. Il nostro obiettivo è il dialogo con tutte le istituzioni", ha spiegato poi il viepremier sul tema spread che viaggia ancora sopra 300 punti.  "Questa storia dello spread a 400 e' solo un modo per terrorizzare i cittadini", ha aggiunto poi. Di Maio sottolinea pure che le parole Di Savona "sono state strumentalizzate", riferendosi all'intervento Di ieri sullo spread del ministro che aveva annunciato modifiche alla manovra nel caso in cui il differenziale fosse salito sopra i 400 punti. "Ci sono troppe persone dell'establishment che fanno il tifo per questo, lo spread e' stato a 270-280, 330-300 da quando ci siamo noi perche' c'e' un pregiudizio. Ma io sono molto ottimista, quando parleremo con l'Ue e spiegheremo la manovra si calmera'".

Ponte Genova: Di Maio, 300 milioni li chiederemo ad Autostrade. "I 300 milioni li mette Autostrade e ci sara' certamente la cassa integrazione per la zona rossa Di Genova". Il vicepremier è tornato poi sul tema del decreto per Genova fornendo alcuni dettagli della ricostruzione del Ponte Morandi. "Lunedi' in Consiglio dei ministri ci sara' il nuovo decreto fiscale. Nel decreto ci saranno 50 milioni di euro" per gli sfollati ", ha aggiunto Di Maio a Radio1 aggiungendo che si tratta di "una somma che permettera' al commissario Bucci Di poter avviare i rimborsi alle famiglie". 

Alitalia, Di Maio "fiducioso" Di chiudere dossier entro fine mese. Il dossier del salvataggio Alitalia dovrebbe essere chiuso entro la fine Di ottobre. "Il nostro obiettivo per Alitalia - ha detto Di Maio - è farla diventare una compagnia strategica per il turismo italiano. Per questo ci dev'essere un controllo pubblico e allo stesso tempo dobbiamo attrarre partner privati. E questo lo stiamo facendo e sono molto fiducioso del fatto che entro la fine Di questo mese si possa chiudere brillantemente anche il dossier Alitalia". "Ovviamente - ha aggiunto il vicepremier - un pensiero va a tutti quelli che lavorano in Alitalia perchè non abbiamo nessun interesse nè a fare lo 'spezzatino' nè a venderla a qualche compagnia che si vuole fregare le rotte ma non vuole rilanciare questa compagnia Di bandiera. In tutto il mondo ormai gli stati che fanno strategia turistica hanno compagnie Di bandiera, noni non vogliamo buttare soldi pubblici". All'obiezione che compagnie come la spagnola Iberia sono state salvate senza il denaro dei contribuenti, Di Maio ha risposto: "Quello che penso è che l'Italia ne ha una Di compagnia Di bandiera che può diventare veramente competitiva. Il punto è evitare che diventi come al solito la vacca da mungere oppure che diventi il bancomat della politica". 

Commenti
    Tags:
    defluigi di maio
    i più visti
    in evidenza
    Juve, regina degli stipendi in A CR7 davanti a Higuain. Classifica

    Sport

    Juve, regina degli stipendi in A
    CR7 davanti a Higuain. Classifica

    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Ford presenta la Edge di nuova generazione

    Ford presenta la Edge di nuova generazione

    Abiti sartoriali da Uomo, Canali

    Dal 1934 Canali realizza raffinati abiti da uomo di alta moda sartoriale. Scopri la nuova collezione Canali.

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2018 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.