A- A+
Economia
Draghi ottimista: "La ripresa si rafforza. L'inflazione crescerà"

La crescita europea sta "prendendo slancio" e "la base per la ripresa economica nell'Eurozona si e' chiaramente rafforzata": come ha detto a Bruxelles il presidente della Bce Mario Draghi, l'istituto ha dovuto rivedere al rialzo le previsioni per il 2015 e 2016 rispetto alle precedenti proiezioni di dicembre, rispettivamente a 0,5% e 0,4%.

"Questo e' dovuto in particolare al calo dei prezzi del petrolio, al graduale consolidamento della domanda esterna, al miglioramento delle condizioni di finanziamento grazie alla nostra politica monetaria accomodante e al deprezzamenteo dell'euro".

Secondo Draghi, il ritmo degli acquisti di titoli pubblici da parte della Bce, cominciati lo scorso 9 marzo, si attestera' sui 60 miliardi gia' entro la fine di questo primo mese. Nel complesso, gli acquisti ammonteranno a 60 miliardi al mese "almeno fino alla fine di settembre 2016", ma in ogni caso "fino a quando vedremo un aggiustamento sostenuto dell'andamento dell'inflazione, coerente con il nostro obiettivo di raggiungere un tasso di inflazione inferiore, ma vicino, al 2% a medio termine".

L'inflazione nell'Eurozona rimarra' "molto bassa o negativa nei prossimi mesi", ma comincera' gradualmente a risalire verso la fine dell'anno, ha detto Draghi nella sua audizione. Per il 2015, secondo le previsioni della Bce citate da Draghi, la media sara' pari allo 0%, ma salira' all'1,5% nel 2016 e all'1,8% nel 2017.

I colloqui in corso fra Grecia e istituzioni puntano a "creare le condizioni per il rinnovo del programma di assistenza finanziaria": il presidente della Bce si dice "fiducioso" che tale risultato verra' raggiunto. "La Grecia - ha detto - deve impegnarsi a onorare i suoi impegni di debito anche con le politiche del futuro, per ottenere la revisione del programma". Come ha spiegato durante la sua audizione all'Europarlamento, la Bce "e' pronta a reintrodurre la deroga" per i titoli greci, che non possono essere utilizzati come "garanzia collaterale" in quanto non rispettano i criteri richiesti, una volta che si sia arrivati alla revisione del programma di aiuti.

Tags:
mario draghibcequantitative easingqegreciainflazioneborse
in vetrina
Mara Carfagna incanta in nero alla cena di Stato con Xi Jinping. FOTO

Mara Carfagna incanta in nero alla cena di Stato con Xi Jinping. FOTO

i più visti
in evidenza
"Donne con ragazzini? Dominio e manipolazione"

Il caso di Prato/ Intervista alla psicologa Vera Slepoj

"Donne con ragazzini?
Dominio e manipolazione"


Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

casa, immobiliare
motori
SEAT Leon FR ST, disponibile con il nuovo 2.0 TDI 150 CV 4Drive DSG

SEAT Leon FR ST, disponibile con il nuovo 2.0 TDI 150 CV 4Drive DSG


RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it
Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2019 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.