A- A+
Economia
E' online redditodicittadinanza.gov.it. Conte: "Orgogliosi, misura di civiltà"
Foto di Angelo Maria Perrino

Il vicepremier e ministro Luigi Di Maio ha lanciato il sito istituzionale del reddito di cittadinanza. "Da oggi - ha detto in una presentazione svoltasi a Roma - gli italiani sapranno quali sono gli adempimenti per presentare la domanda", che potrà essere presentata a partire dal 6 marzo. Il sito può essere trovato all'indirizzo www.redditodicittadinanza.gov.it. Di Maio ha ricordato che "è stato un lavoro di squadra con enti importanti come Inps e Poste". Il sito è raggiungibile al sito redditodicittadinanza.gov.it.  "La prima cosa che viene chiesta al richiedente e' l'Isee . La cosa importante e' che non si devono presentare le domande tutte il 6 marzo ma c'e' tempo fino al 31 marzo. A marzo chi vuole chiedere il reddito deve essere pronto con l'Isee", ha spiegato Di Maio.

"Noi ci aspettiamo piu' domande di chi ha diritto al reddito ma tutti quelli che vogliono fare domanda online coglieranno l'occasione per avere un'identita' digitale e ci servira' per i prossimi anni per altri servizi della Pa e per l'identita' digitale sempre piu' diffusa", ha detto Di Maio.  "Il reddito di cittadinanza viene costruito intorno alle imprese italiane. Chi assumera' o vorra' formare un lavoratore potra' ottenere fino a 18 mesi di sgravi". E ancora: "Grazie al reddito di cittadinanza verranno immessi 8 mld euro all'anno nell'economia reale".

Poi Di Maio ha scoperto una teca sotto la quale si trova la prima card - gialla - sulla quale sara' erogato il reddito di cittadinanza. "Ecco la prima card di 3 milioni. Come il decino di zio Paperone.. ". "Non potra' essere usata per il gioco d'azzardo - ha ribadito - e servira' sia per il reddito di cittadinanza sia per la pensione di cittadinanza. Con questa card finalmente ristabiliamo il rapporto di fiducia tra Stato e i cittadini. Ed e' la prova che le card esistono, le abbiamo stampate...", ha concluso. Poi ha fatto salire sul palco il premier Giuseppe Conte, la sottosegretaria Laura Castelli e il Guardasigilli Alfonso Buonafede e con la card si sono fatti immortalare dai fotografi.

R.cittadinanza: Conte, tutti orgogliosi perche' e' misura equita' sociale 

"Siamo tutti molto orgogliosi, ma soprattutto lo sono gli italiani e non solo la platea dei beneficiari ma tutti perche' e' una misura di equita' sociale". Lo ha detto il presidente del Consiglio Giuseppe Conte alla presentazione del sito e della prima card per il reddito di cittadinanza all'auditorium Enel. Quella del reddito di cittadinanza e' "una riforma molto complessa, complimenti a Di Maio che ha coordinato il gruppo di lavoro. E' una riforma complessa perche' e' fondata su un patto di lavoro, un patto di formazione e un meccanismo di inclusione sociale. Abbiamo faticato tanto, studiato le riforme simili realizzate in Ue e anche fuori e abbiamo cercato di fare di meglio. L'augurio e' che mentre noi abbiamo studiato riforme simili realizzate altrove, d'ora in poi altri studieranno questa nostra riforma". Lo ha detto il presidente del Consiglio Giuseppe Conte, intervenendo alla presentazione del sito e della card del reddito di cittadinanza all'auditorium Enel. 

 

reddito cittadinanza tappe
 

Commenti
    Tags:
    reddito di cittadinanza
    i più visti
    in evidenza
    Governo, nuovo murale di Tv-Boy Conte pinocchio. E SalviMaio...

    Costume

    Governo, nuovo murale di Tv-Boy
    Conte pinocchio. E SalviMaio...


    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Porsche svela la nuova Cayenne Coupé

    Porsche svela la nuova Cayenne Coupé

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2019 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.