A- A+
Economia
Enel X visita Aton, partner strategico nella battaglia per il fotovoltaico

Obiettivo decarbonizzazione: tra le soluzioni c'è anche il fotovoltaico. Venturini (Enel X): "Aton: un esempio di come l'Italia si sta muovendo nel settore dell'energia, in un mondo che cambia e verso un futuro più sostenibile".

Il mondo dell’energia sta cambiando, evolvendosi verso un modello più sostenibile in cui le fonti rinnovabili sono protagoniste. Il paradigma che vedeva poche grandi centrali produrre energia che veniva trasportata verso case è superato da quello della generazione distribuita, in cui è determinante il ruolo di migliaia di piccoli impianti da fonti rinnovabili installati sulle abitazioni.

In quest’ottica si inserisce la partnership di Enel X con Aton: “un appoggiarsi l’uno all’altro” come ha detto Francesco Venturini, Responsabile Enel X, in occasione della visita alla sede Aton di Spilamberto, in provincia di Modena, e alla quale Affari Italiani ha avuto il piacere di partecipare.

In un Paese poco ventoso come l’Italia, appare preferibile puntare sul sistema fotovoltaico piuttosto che su quello eolico. Come massimizzare il consumo di energia prodotta dell’impianto fotovoltaico? La risposta sta tutta in un oggetto che assomiglia a un elettrodomestico che “non inquina, non scalda, non fa rumore, non diffonde radiazioni e che può essere sistemato nel salotto di casa e usato come svuota tasche” racconta Aldo Balugani, socio fondatore Aton, sinceramente innamorato del prodotto creato “con tanto sforzo” nel cuore della engineering valley emiliana.  

Il sistema di accumulo di Aton permette di immagazzinare l’energia prodotta nelle ore diurne rendendola disponibile alla casa in qualsiasi momento. Enel X, la business line di Enel dedicata a prodotti innovativi e soluzioni digitali, ha avviato diversi progetti e stretto partnership strategiche con aziende attive nello sviluppo dei sistemi di accumulo. L’obiettivo è diventare leader di questo mercato portando le abitazioni a essere elementi attivi del mercato elettrico a beneficio della spesa energetica della casa.

Enel X e Aton Storage, il commento dei protagonisti

Francesco Venturini, Responsabile Enel X, ha raccontato ad Affaritaliani.it che quella di Aton è la prima tappa di un viaggio per raccontare che “esistono aziende in Italia che fanno tante cose belle e noi spesso non lo sappiamo. È importante portare gli italiani dentro la casa di persone che stanno gestendo la transizione energetica e digitale in maniera molto efficiente”. È importante puntare sul fotovoltaico, ha continuato Venturini “perché nei prossimi undici anni dovremo installare oltre 30 GW di solare. Questo è l’impegno che ci siamo presi nei confronti dell’Europa e il Governo si è preso questo impegno anche nei confronti degli italiani. Vuol dire quasi 3 GW di solare all’anno. L’anno scorso ne abbiamo installati circa 600 MG e questo vuol dire moltiplicare le ore di installazione a quasi 5 volt. Quindi c’è tanto da fare. Il solare ha sempre più senso se combinato con sistemi di energy storage, quindi accumuli elettrochimici in questo caso. Noi vogliamo essere i primi della classe anche in questo”. Sul fenomeno dell’aggregazione residenziale Venturini ha detto “Noi siamo campioni mondiali, leader di mercato, in tutto quello che è demand response: e cioè tutto quello che abilita la parte della domanda dell’energia elettrica al mercato dell’elettricità. È una attività avviata soprattutto con clienti di tipo industriale perché ovviamente hanno grandi carichi e perché fino a ieri aggregare piccoli carichi come ad esempio l’aria condizionata su residenziale aveva poco senso; per avere un vero effetto sul mercato dell’energia bisognava mettere insieme, ad esempio, tante arie condizionate. Con gli accumuli residenziali questo cambia. In Italia si stanno avviando le prime sperimentazioni di aggregazioni di batterie di tipo residenziale”. Aton è stato scelto da Enel X come partner perché “di partner di questo livello e di questa qualità ne esistono pochi, era naturale il matrimonio. I nostri partner devono essere competitivi sia in termini di prezzo che in termini di qualità”.

venturini aton
VIDEO - Venturini (Enel X): "Ecco come Enel X punta sul fotovoltaico"

Aldo Balugani, Socio fondatore Aton, ha raccontato ad Affaritaliani.it: “Aton è una startup tecnologica nata nel 2015 su iniziativa di alcuni imprenditori emiliani, nasce sulla scorta di una precedente azienda con esperienza pluriennale nel campo del controllo e della ricarica delle batterie. Aton risponde al bisogno del km 0 dell’energia: produrre energia e consumarla dove viene prodotta. Risponde a questo bisogno con gli accumulatori di energia fotovoltaica: sistemi che comprendono batterie inverter, schede elettroniche e software molto avanzati che permettono di caricare questi sistemi durante il giorno e rilasciare l’energia la sera quando gli utenti nelle loro abitazioni ne hanno più bisogno. Questo apparato non si può definire una batteria perché è un gestore di energia. La batteria è una parte del prodotto perché intanto che carica la batteria fa funzionare la casa, vende l’energia alla rete nel caso ci sia un’eccedenza e la riprende quando le batterie eventualmente dovessero scaricarsi dopo un uso intensivo. Il problema principale per noi non è tanto quello di far gradire il prodotto che ottiene ampi consensi da tutte le persone che ne hanno preso conoscenza. Il nostro problema è proprio quello di farlo conoscere. Il bisogno di un prodotto come l’accumulatore di energia fotovoltaica esiste già, dobbiamo far sapere alle persone che il prodotto esiste già. Il prezzo è un discorso molto importante per l’economia delle famiglie italiane: l’offerta di Enel X è interessante e democratica perché mette il solare e l’accumulo a disposizione di una platea vastissima di utenti. Ricordiamo il beneficio fiscale del 50%, ricordiamo le spese estremamente contenute di installazione, ricordiamo anche che le pratiche vengono svolte tutte da Enel. Il prezzo non è più un tema per quanto riguarda il sistema fotovoltaico perché una casa che riesca a dotarsi di pannelli fotovoltaici e sistema di accumulo aumenta il suo valore sul mercato e nello stesso tempo si evidenzia un risparmio che può andare dai 1500 ai 2000 euro l’anno per famiglia; quindi in tre o quattro anni ci si può ripagare l’impianto che ha una durata di vita pressoché illimitata. Le batterie dopo 10 anni sono ancora oltre l’80% della loro capacità di accumulo ottimale. Quindi una shelf-life illimitata”.

balugani aton
VIDEO - Balugani (Aton): "Fotovoltaico, il bisogno c'è. Aton Storage è la risposta"

Enel X incontra Aton: il racconto della visita

La partnership tra Enel X e Aton Storage, una partnership tutta italiana, è iniziata nel 2017. Attualmente sono stati installati oltre 2500 impianti di accumulo in Italia e all’estero. Venturini ha parlato di una crescita del 250% per sottolineare poi come ancora una volta il tema fondamentale sia l’educazione e quindi far conoscere il prodotto e, in questo caso, l’alleanza tra una tra le più grandi aziende italiane e una startup innovativa per un futuro più sostenibile.

 

L’offerta Enel X prevede un impianto da 3 Kw con sistema di accumulo da 4,8 kWh e include i servizi di sopralluogo, progettazione, installazione e assistenza. Il sistema sviluppato da Aton Storage per Enel X è disponibile in quattro taglie e può essere gestito da remoto grazie ad una app che permette di visualizzare i consumi sulla base della produzione e dello stato di carica della batteria, monitorare il regolare andamento dei processi di funzionamento dell’impianto e analizzare i dati per conoscere le proprie abitudini di consumo.

visita enelx aton
VIDEO - Enel X incontra Aton: il racconto della visita

L’innovazione tecnologica all’avanguardia, lo stretto controllo sulla filiera dei componenti, la qualità finale del prodotto e, non da ultimo, il team di giovani ingegneri e tecnici rendono Aton un’eccellenza italiana di cui è bello poter raccontare.

Commenti
    Tags:
    enel xatonventurinifotovoltaicoenergiasostenibilitàsistema di accumulo energia
    i più visti
    in evidenza
    Baci bollenti al Grande Fratello Persino in confessionale. LE FOTO

    GF TUTTE LE NEWS E GALLERY

    Baci bollenti al Grande Fratello
    Persino in confessionale. LE FOTO


    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Skoda Scala: c’è sempre una prima volta

    Skoda Scala: c’è sempre una prima volta

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2019 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.