A- A+
Economia
E.ON lancia Energy4Blue, progetto per la salvaguardia del mare

E.ON ha presentato Energy4Blue, un nuovo progetto per la tutela del mare che riflette il posizionamento #odiamoglisprechi adottato dall’azienda.

L’iniziativa, concepita come progetto a vasto raggio e di lunga durata, vuole dare una prima risposta concreta all’emergenza dei nostri mari, partendo dalle spiagge e dai fondali marini per difenderli dall’inquinamento causato dalla plastica e coinvolgendo i clienti e i dipendenti dell’azienda.

Energy4Blue, presentato oggi a Milano a Palazzo dei Giureconsulti, per l’occasione allestito con un’installazione a tema, si inserisce nel percorso di sostenibilità e impegno per la sensibilizzazione delle persone che costituisce un fil rouge nell’attività di E.ON. 

“Rimaniamo fedeli al nostro dna di azienda che ha a cuore l’ambiente e il futuro e anche per questo abbiamo deciso di scendere in campo per affrontare l’emergenza rifiuti. - Ha detto ad Affaritaliani.it Péter Ilyés, CEO E.ON Italia - Ci sono tre livelli in questa iniziativa: proveremo di correggere ciò che è stato fatto in passato cercando di ripulire i 9 milioni di tonnellate di rifiuti nell’acqua insieme al Legambiente, nostro partner, e ai nostri dipendenti; a tutela della biodiveristà promuoviamo il progetto Tartalove di Legambiente; la terza parte di questa iniziativa è prevenire le problematiche future supportando ricerca e sviluppi sperimentali. Con il progetto Boschi E.ON iniziato 10 anni fa abbiamo raggiunto l’obiettivo di 83.000 alberi piantati in tutta Italia. È il più grande progetto di riforestazione in Europa. Un progetto che fa parte del nostro manifesto Odiamo gli sprechi che da l’orientamento a tutte le attività dell’azienda e all’evoluzione e sviluppo delle nostre offerte per i nostri clienti, come l’impianto fotovoltaico e impianti di cogenerazione per tutti i segmenti del mercato”.

VIDEO - Ilyés (E.ON): "Odiamo gli sprechi guida scelte in azienda e offerte per clienti"

Il progetto vede l’azienda e i propri dipendenti agire in prima linea con la propria motivazione e contributo individuale: sabato 25 maggio sull’Isola di Palmaria (SP) circa 100 tra dipendenti e loro familiari inaugureranno Energy4Blu partecipando all’attività di pulizia del litorale insieme ai volontari Legambiente.

E.ON oggi lancia Energy4Blue, un progetto legato al mare che vede come attori l’azienda, un grande partner, Legambiente, e i clienti.  - Ha detto ad Affaritaliani.it Davide Villa, Chief Marketing Officer E.ON Italia -. Con Legambiente iniziamo a compiere azioni concrete quali la pulizia delle spiagge. Il prossimo weekend  i dipendenti saranno presenti nell’isola Palmaria in Liguria su base volontaria e contribuiranno personalmente alla rimozione di oggetti inquinanti sull’isola. I clienti vengono coinvolti con una nuova offerta che si chiama LuceBlu. Il cliente comprerà luce prodotta da fonti rinnovabili e contribuirà con questa offerta alla pulizia di 10 metri lineari di spiaggia che in termini numerici equivalgono a quasi 100 oggetti rimossi. Da 10 anni il fiore all’occhiello di E.ON si chiama E.ON Boschi: un progetto legato a un’offerta commerciale che si chiama Gas Verde. Per ogni offerta sottoscritta l’azienda pianta un albero. In 10 anni siamo arrivati a 83.000 alberi piantati in 26 aree boschive. C’è poi un progetto interno in azienda sulla mobilità elettrica, quindi un progetto di sharing e car sharing: auto elettriche e bici elettriche per i dipendenti. Nel progetto Energy4Blu l’azienda si impegna alla progressiva rimozione sul luogo di lavoro di tutti gli oggetti di plastica legati al bere, parliamo di crca 200 mila fra bicchieri e bottigliette su base annua. Abbiamo un progetto che si chiama E.ON Scuole, un portale che cerca di educare bambini e famiglie al rispetto dell’energia e quindi al consumo efficiente dell’energia. Quest’anno siamo presenti al MUBA, il Museo dei Bambini qui a Milano, con una installazione cerchiamo di fare educazione civica per il risparmio energetico”.

VIDEO - Villa (E.ON): "Energy4Blue coinvolge azienda, dipendenti, Legambiente e clienti"

Il progetto prevede poi lo sviluppo di tre iniziative principali a fianco di Legambiente, per un periodo di almeno tre anni:

  • Salvaguardia di spiagge e fondali attraverso il sostegno alla campagna Spiagge e Fondali Puliti di Legambiente per la pulizia di circa 250 spiagge, fondali e coste italiane. Oltre alla pulizia, il sostegno va a Legambiente anche nella elaborazione dell’indagine Beach Litter sui rifiuti nelle spiagge italiane. L’edizione 2019 appena conclusa dell’indagine Beach Litter, riconosciuta dall’Agenzia Europea dell'Ambiente, evidenzia che per ogni 100 metri lineari di spiaggia sono presenti oltre 90 rifiuti, l’80% dei quali sono in plastica.
  • Tutela delle tartarughe marine nel Mediterraneo minacciate dall'inquinamento da plastica nel mare, attraverso il sostegno dell’iniziativa di Legambiente Tartalove e delle attività dei Centri recupero delle tartarughe marine di Manfredonia (FG) e Talamone (GR) allo scopo di tutelarne la salute e la crescita, proteggendo la specie.
  • Sviluppo di progetti sperimentali e innovativi che consentano di ridurre la quantità di plastica presente nei mari e nei corsi d’acqua, di contribuire alla prevenzione dei rifiuti e alla diffusione dell’economia circolare. Sono ad esempio in fase di studio iniziative che prevedono la collaborazione con i pescatori per il recupero della plastica in alto mare e la realizzazione di dighe ripulenti lungo i fiumi.

“La collaborazione con E.ON è importantissima - ha detto ad Affaritaliani.it Giorgio Zampetti, direttore generale Legambiente - perché oggi il tema dei rifiuti in mare e delle plastiche disperse sulle coste e sui fondali marini è un tema planetario e si deve risolvere coinvolgendo tutti i mondi. Il fatto che un soggetto come E.ON si muova e si impegni in prima persona insieme a Legambiente su questo fronte è una svolta molto importante. Da oggi con la campagna che portiamo avanti insieme lavoreremo su spiagge e fondali puliti, quindi su iniziative di volontariato attivo lungo le spiagge italiane; accosteremo a una offerta sostenibile, 100% rinnovabile, la possibilità di finanziare progetti sperimentali e già esistenti per aiutare le tartarughe marine e rimuovere i rifiuti dal nostro mare. Al centro non c’è una battaglia contro tutto l’uso della plastica perché oggi farne a meno sarebbe impossibile. Quello che vogliamo dire con forza è che oggi della plastica se ne abusa; soprattutto la cattiva gestione e la dispersione nell’ambiente causa questo fortissimo inquinamento. Il nostro obiettivo è quello di proporre insieme a E.ON delle politiche di riduzione, di uso sostenibile, di scelte dei consumatori per ridurre il consumo della plastica a partire dall’usa e getta”.

VIDEO - Zampetti (Legambiente): "Ci battiamo con E.ON per ridurre l'uso della plastica"

In linea con l’approccio che caratterizza l’impegno dell’azienda per la sostenibilità in diversi progetti, come ad esempio i Boschi E.ON, Energy4Blue prevede un ruolo centrale dei clienti. L’azienda ha lanciato oggi la nuova offerta di fornitura energetica da fonti rinnovabili E.ON LuceBlu, grazie alla quale ogni cliente contribuirà a sostenere il progetto e in particolare a ripulire 10 metri lineari in una delle 250 spiagge italiane oggetto dell’intervento. I clienti potranno inoltre contribuire all’attività di pulizia anche tramite i punti accumulati nel programma di loyalty di E.ON.

Nato nel 2018, Mosaico Verde è una nuova iniziativa intrapresa da Legambiente e AzzeroCO2 per riqualificare il territorio nazionale e fronteggiare i cambiamenti climatici attraverso un'opera di rimboschimento. 

E.ON ha poi avviato collaborazioni con le Università di Padova e San Raffaele per promuovere nuovi modelli di mobilità ecologica e sostenibile e sviluppare   interventi comportamentali che mirino adaccrescere la consapevolezza delle abitudini di consumo negli utenti.
 

Commenti
    Tags:
    e.onenergy4bluesalvaguardia maree.on e legambientelegambientee.on luceblu
    i più visti
    in evidenza
    JENNIFER LOPEZ NUDA LANCIA 'BAILA CONMIGO

    Le foto delle Vip

    JENNIFER LOPEZ NUDA LANCIA 'BAILA CONMIGO


    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Fantic Motor presenta un concept davvero… ISSIMO

    Fantic Motor presenta un concept davvero… ISSIMO

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2019 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.