A- A+
Economia
Fca, al mercato piace la vendita di Marelli: John Elkann prepara le nozze?
LaPresse

La vendita di Magneti Marelli a Kkr, attraverso la controllata Calsonic Kansei, mette le ali a Fca a Piazza Affari. I titoli del gruppo automobilistico, che cede la controllata per 6,2 miliardi di euro, hanno chiuso in progresso del 2,98% a 13,842 euro, con un massimo toccato a 14,414 balzando in avvio di oltre il 6,5%, quando il Ftse Mib ha terminato le contrattazioni in calo dello 0,60%. Fca ha sostenuto anche l'andamento della controllante Exor, che ha guadagnato lo 0,63% a 49,55 euro.

Questa mattina, prima dell'apertura dei mercati, e' stata ufficializzata la cessione della societa' di componentistica per auto Magneti Marelli a CK Holdings Co. Ltd., holding di Calsonic Kansei Corporation, uno dei principali fornitori giapponesi di componentistica per autoveicoli, controllato dal fondo Usa Kkr.

Il controvalore dell'operazione, che dovrebbe concludersi nella prima meta' del 2019 ed e' soggetta ad approvazioni da parte delle autorita' regolatorie, e' pari a 6,2 miliardi di euro. Al termine dell'operazione, CK Holdings sara' rinominata come Magneti Marelli CK Holdings. Le attivita' congiunte di Calsonic Kansei e Magneti Marelli rappresenteranno il settimo gruppo indipendente piu' grande al mondo per fatturato nella componentistica per autoveicoli con un fatturato complessivo di 15,2 miliardi di euro. L'azienda combinata sara' guidata da Beda Bolzenius, attuale ceo di Calsonic Kansei, basato in Giappone.

Ermanno Ferrari, ceo di Magneti Marelli, entrera' a far parte del board di Magneti Marelli CK Holdings. Secondo Bloomberg, il consensus degli analisti finanziari che coprono il titolo Fca stimava l'operazione tra i 4 e i 5 miliardi di euro. La cessione di Magneti Marelli, e' il commento di Equita Sim, 'rende piu' solida la struttura finanziaria (a fine 2018 cassa netta per 8-9 miliardi), permettendo a Fca di affrontare con piu' serenita' anche un contesto macro in peggioramento'.

Per Mediobanca Securities, l'operazione, oltre a essere superiori alle previsioni in termini di valore economico, rende Fca un target di maggiore appeal in caso di combinazione con altri gruppi auto e aumenta la sua cassa disponibile che potrebbe vedere una posizione netta di cassa di 8,5 miliardi di euro a fine anno. Magneti Marelli ha chiuso il 2017 con un fatturato di 8,2 miliardi di euro, ha circa 43mila addetti (di cui oltre 10mila in Italia), 85 unita' produttive, 15 centri R&D, ed e' presente in 20 Paesi. Calsonic Kansei nel 2017 ha registrato ricavi per 7,6 miliardi di euro, ha 22.678 dipendenti, e' presente in 15 Paesi con 30 stabilimenti produttivi e 9 centri di sviluppo.

Positivi i commenti dei sindacati all'operazione, con il ministro dell'Interno e vice premier, Matteo Salvini, secondo il quale 'se non c'e' un saldo negativo e i posti di lavoro restano in Italia come leggo negli impegni dell'azienda, per me non e' un problema. A me interessa che non si chiuda in Italia per aprire altrove, se si rilocalizza, mantenendo le produzioni qui, per me non e' un problema'.

Commenti
    Tags:
    magneti marellifca
    Loading...
    i più visti
    in evidenza
    FERRAGNI, MANI SUL REGGISENO "COSI' DIMOSTRO CHE HO LE..."

    Katy Perry, sauna bollente

    FERRAGNI, MANI SUL REGGISENO
    "COSI' DIMOSTRO CHE HO LE..."


    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    LEAF si trasforma in TREE per elettrizzare il Natale

    LEAF si trasforma in TREE per elettrizzare il Natale

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2019 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.