A- A+
Economia
Fca, ormai un annus horribilis . Ecco perchè il gruppo non corre più

Se lo scenario non dovesse cambiare nei prossimi mesi, e magari Trump tornasse a mostrare una faccia arcigna nei confronti dei produttori europei, la tentazione per Fca di alleggerire ulteriormente la presenza nel vecchio continente e in Italia (dove i sindacati sembrano temere in particolare per la sorte dello stabilimento di Gruglisco, dedicato alla produzione di Maserati) per puntare tutto sugli Usa potrebbe essere forte e per il governo sarebbe un mal di testa assicurato. 

Nonostante il calo dell’ultimo decennio il settore automotive, infatti, è stato in grado ancora di generare nel 2018 un fatturato di 93 miliardi di euro, pari al 5,6% del Pil, con 5.700 imprese e 250 mila occupati (il 7% della forza lavoro dell’industria manifatturiera italiana). Guardarlo appassire è un lusso che nessun esecutivo può permettersi, tanto meno un governo di coalizione come il Conte-bis che deve ancora ricevere una consacrazione da parte dell’elettorato.

Luca Spoldi

Commenti
    Tags:
    fca
    Loading...
    i più visti
    in evidenza
    Marcuzzi, un mare di 'nostalgia' Senza reggiseno. E lato B..

    TAYLOR MEGA, SHARM BOLLENTE

    Marcuzzi, un mare di 'nostalgia'
    Senza reggiseno. E lato B..


    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Ford svela la nuova Mustang Mach-E da 465 CV

    Ford svela la nuova Mustang Mach-E da 465 CV

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2019 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.