A- A+
Economia
Fca-Renault alla prova dell'assemblea. Il caso non è chiuso. Rumors

L'assemblea dei soci di Renault in programma oggi a Parigi potrebbe essere un banco di prova per valutare quanto spessore abbia - da un punto di vista francese - l’idea di una ripresa delle trattative con Fiat Chrysler Automobiles. 

I piani di fusione tra Renault e FCA sono altati settimana scorsa con il ritiro della proposta avanzata dal gruppo italo-americano seguita a un inatteso rinvio della decisione del cda del gruppo francese. Alla base del naufragio, ricorda il Sole 24 Ore, delle trattative la richiesta di proroga dei tempi da parte del governo francese (anche azionista di Renault al al 15%) a seguito del mancato appoggio da parte di Nissan, i cui due rappresentanti nel board si sarebbero astenuti.  

Commenti
    Tags:
    fcarenault
    i più visti
    in evidenza
    Vita in Diretta, caso in consiglio Lo show nel mirino di Laganà

    MediaTech

    Vita in Diretta, caso in consiglio
    Lo show nel mirino di Laganà


    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Opel Corsa-e: l’elettrica che si carica in modo veloce e semplice

    Opel Corsa-e: l’elettrica che si carica in modo veloce e semplice

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2019 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.