A- A+
Economia
Fincantieri: nei primi 9 mesi in crescita ricavi e carico di lavoro

Fincantieri: nei primi 9 mesi in crescita ricavi e carico di lavoro 

Ricavi al 30 settembre 2018 in incremento del 8,5% rispetto allo stesso periodo del 2017, Ebitda in aumento dell'11% rispetto al 30 settembre 2017 e un carico di lavoro complessivo ancora a livelli record pari ad euro 32,5 miliardi, quasi 6,5 volte i ricavi del 2017: sono i principali dati di bilancio dei primi 9 mesi di Fincantieri approvati dal cda. In particolare, il backlog al 30 settembre 2018 e' pari a euro 26 miliardi (euro 20,3 miliardi al 30 settembre 2017) con 104 navi in portafoglio e il soft backlog di circa euro 6,5 miliardi (circa euro 5 miliardi al 30 settembre 2017). L'importante carico di lavoro complessivo consente a Fincantieri di "consolidare ulteriormente la propria leadership a livello mondiale e assicura al Gruppo visibilita' pluriennale in termini di carico di lavoro per i cantieri italiani".

Vengono cosi' confermate le aspettative di crescita per il 2018 per tutti i settori del gruppo. L'Ebitda del Gruppo e' pari a 281 milioni (+20,8% rispetto al 30 settembre 2017) con un Ebitda margin pari al 7,3% in aumento rispetto al 6,5% al terzo trimestre 2017; tale andamento e' guidato dall'ulteriore positiva performance del settore Shipbuilding nel trimestre. Il capitale immobilizzato netto, pari a 1.725 milioni (1.743 milioni al 31 dicembre 2017) e' diminuito di 18 milioni). Il capitale di esercizio netto risulta negativo per 3 milioni (negativo per 120 milioni al 31 dicembre 2017). La posizione finanziaria netta consolidata presenta un saldo negativo (a debito) per 482 milioni (a debito per 314 milioni al 31 dicembre 2017), coerente con i volumi di produzione sviluppati dal Gruppo e con il calendario delle consegne delle unita' cruise. 

Fincantieri: Bono, saremo protagonisti industria navale europea

Soddisfatto il commento dell'ad di Fincantieri Giuseppe Bono ai dati di bilancio registrati dal gruppo nei primi nove mesi. "Fincantieri - ha detto - sta vivendo un momento importante della sua storia. I ricavi in crescita sono assicurati per gli anni a venire da un carico di lavoro che, per certezza e visibilita' di lungo periodo, non ha eguali nel panorama industriale del Paese. Il backlog, infatti, segna ancora un nuovo record, arrivando oltre i 32 miliardi, con consegne fino al 2027. Forti di questo, stiamo ponendo concretamente le basi per una crescita che ci vedra' protagonisti dell'industria navale e della difesa europea. Come abbiamo di recente annunciato, insieme a Naval Group siamo infatti pronti a dare il via all'alleanza, tramite la costituzione di una joint venture, che rendera' entrambi piu' competitivi sullo scenario mondiale. Allo stesso tempo, il rinnovo dell'accordo con Leonardo rappresenta un importante esempio di come Fincantieri si adoperi per rafforzare il sistema Paese, valorizzando ai fini dell'export le eccellenze italiane".

Commenti
    Tags:
    fincantierilavoro

    i più visti
    in evidenza
    "I miei abiti durano nel tempo Ecco la vera moda sostenibile"

    Giorgio Armani si racconta

    "I miei abiti durano nel tempo
    Ecco la vera moda sostenibile"

    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Mercedes Classe E All-Terrain 4x4 al quadrato un esemplare unico

    Mercedes Classe E All-Terrain 4x4 al quadrato un esemplare unico

    Abiti sartoriali da Uomo, Canali

    Dal 1934 Canali realizza raffinati abiti da uomo di alta moda sartoriale. Scopri la nuova collezione Canali.

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2018 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.