A- A+
Economia
Furla, il marchio storico oltre il traguardo dei 500 milioni

Il fatturato dello storico marchio della pelletteria italiana è salito a quota 513 milioni. Nel corso dell’esercizio sono stati attuati Importanti investimenti nella supply chaie in tecnologia. E il 2019 è iniziato con il lancio della prima collezione di sneakers Continua la crescita del Gruppo Furla, che negli ultimi quattro esercizi ha raddoppiato il fatturato, arrivando a 513 milioni di euro nel 2018, con una progressione del 5,2% a tassi costanti rispetto al 2017 (+2,8% a tassi correnti). Analizzando le vendite per area geografica ed a cambi costanti brillano l’area Asia Pacific che riporta un aumento del 18,2% sull’anno precedente ed incide per il 26% del fatturato, e gli Stati Uniti che crescono del 13,2% ed incidono per l’8% del totale. Il Giappone si conferma il primo mercato (22% del totale), in crescita del 3,6% sul 2017.

L’EMEA, che rappresenta il 44% del fatturato globale, mantiene la sua posizione. Il Gruppo Furla continua a perseguire il controllo diretto della distribuzione del brand attraverso il continuo rafforzamento della rete di negozi monomarca, canale che rappresenta il 70% del fatturato 2018. La distribuzione diretta, unitamente ai punti vendita multimarca e franchising consente a Furla di essere presente capillarmente in 98 paesi del mondo: 490 monobrand (285 diretti, 163 franchising e 42 travel retail) posizionati nelle location più prestigiose dello shopping internazionale. Completano la rete distributiva gli oltre 1200 selezionati punti vendita multibrand e corner nei department store. Di particolare rilievo ed in costante sviluppo il canale Travel Retail che nel 2018 ha registrato un ulteriore progresso del 16,2% rispetto al 2017, e rappresenta il 7,3% del fatturato del Gruppo: con una presenza in 64 paesi con un totale di 293 doors, tra boutique, corner, shop in shop, inflight e crociere, raggiungendo così turisti e viaggiatori business in tutto il mondo. Grande attenzione è stata dedicata alla piattaforma e-commerce diretta: grazie ai continui investimenti, il 2018 ha riportato un importante incremento di fatturato del 45,7% a cambi costanti sull’anno precedente.

Il Gruppo Furla sta attuando un piano di investimenti volti a consolidare l’impetuoso percorso di crescita registrato negli ultimi anni. Importanti risorse sono state destinate al rafforzamento della supply chain, all’integrazione culturale e sistemica dei paesi a distribuzione diretta ed indiretta e alla tecnologia. Il continuo processo di selezione ed investimento nella catena di fornitura, elemento chiave per garantire qualità e tempestività alla produzione, beneficia recentemente anche dell’adozione di un sistema informatico più evoluto e performante oltre che di nuovi strumenti finanziari che, liberando risorse, consentono alla filiera produttiva investimenti nel miglioramento del ciclo produttivo. Dopo gli anni di espansione geografica a livello internazionale, il Gruppo ora si sta focalizzando su uno sviluppo piùselettivo e su categorie merceologiche complementari al proprio core business: a febbraio di quest’anno, durante la fashion week milanese, ha lanciato la prima collezione di sneakers firmata Furla, supportata da un importante progetto Marketing 360°.

E proprio nel Marketing, il Gruppo continua a potenziare i propri investimenti rimarcando la grande attenzione al digitale e al mondo dei social media, che hanno visto crescere in maniera importante il numero dei followers (+64% vs 2017 sulle piattaforme Instagram e WeChat) mantenendo uno degli engagement più alti (1,59%) nella categoria Fashion Luxury. Da sempre i costanti investimenti sul fronte delle risorse umane hanno permesso al Gruppo Furla, non solo di creare nuovi posti di lavoro, ma di assicurare una migliore qualità della vita in azienda e di dare incentivi ai dipendenti attraverso il sistema di welfare aziendale “Furla for you”. Un impegno che è stato premiato: per il secondo anno consecutivo, Furla ha ricevuto l’esclusiva certificazione “Top Employers Italia”. “Siamo molto soddisfatti dei risultati, raggiunti in uno scenario congiunturale internazionale assai complesso. Nel 2018 - commenta Alberto Camerlengo, Amministratore Delegato del Gruppo Furla – abbiamo investito importanti risorse finanziarie per gestire al meglio la crescita impetuosa degli ultimi anni: dall’acquisizione del controllo totale della distribuzione retail in Cina, Hong Kong, Macao e Singapore al rafforzamento della supply chain e allo sviluppo tecnologico. L’obiettivo è continuare a sviluppare solide basi per garantire una crescita sostenibile e perseguire l’eccellenza delle creazioni firmate Furla.”.

Commenti
    Tags:
    furlabilancio furlafatturato furla
    i più visti
    in evidenza
    Rifiutati 100.000 euro a partita? De Rossi lasci in serenità la pelota

    Sport

    Rifiutati 100.000 euro a partita?
    De Rossi lasci in serenità la pelota


    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Fiat 500, arrivano le nuove versioni Star e Rockstar

    Fiat 500, arrivano le nuove versioni Star e Rockstar

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2019 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.