A- A+
Economia
Ga.Fi., bilancio okay e solidità. Ampliamento del mercato per crescere ancora

Risultato più che soddisfacente per Ga.Fi, il Confidi presieduto da Rosario Caputo che ha chiuso il 2018 con un volume di produzione di 100 milioni di euro, frutto di una intensa attività commerciale e di una  politica rigorosa in materia di presidio dei rischi con l’incremento del portafoglio controgarantito dal Fondo di garanzia per le pmi al 67% e un maggior grado di copertura che sui rischi di firma raggiunge il 74% e su quelli di cassa supera il 97%. Particolare attenzione è stata rivolta anche all’aspetto patrimoniale con il Total Capital Ratio -che ne misura la solidità- che si mantiene oltre il 24% contro un minimo richiesto dall’autorità di vigilanza del 6,00%. Ciò evidenzia la capacità di sviluppare la propria attività di quattro volte superiore a quella attuale, a parità di dotazione patrimoniale. Inoltre, la liquidità si attesta a circa 28 milioni ed è superiore di sette volte al portafoglio deteriorato netto al 31/12/2018.

Nella sua relazione all'assemblea dei soci, il presidente Rosario Caputo (nella foto)  ha illustrato l'attività svolta a favore delle imprese, evidenziando che Ga.Fi. ha rafforzato la propria leadership tra gli intermediari finanziari erogatori di garanzie del Mezzogiorno, con un allargamento della quota di mercato, che lo proiettano tra i primi dieci Confidi vigilati italiani. Nel corso del 2018 sono state avviate inoltre nuove linee di sviluppo che hanno consentito di ampliare la gamma di prodotti e di servizi offerti rispetto alla garanzia tradizionale. In particolare, attività connesse e strumentali rientranti nel comparto della consulenza, dell’intermediazione e della finanza agevolata. Ga.Fi. ha inoltre avviato partnership con società di intermediazione per ampliare la gamma di prodotti e di servizi offerti rispetto alla garanzia tradizionale, affacciandosi anche al canale del fintech. E nei prossimi giorni sarà attivata la nuova linea di “finanziamenti diretti” su prestiti di importo massimo di 50mila euro con risorse proprie.

Nonostante uno scenario difficile -afferma Caputo- nel 2018 abbiamo conseguito risultati importanti, portando a compimento la piena integrazione tra i Confidi dopo la fusione, realizzando le attese sinergie di costo e di efficienza che hanno migliorato il risultato economico previsto nel piano industriale triennale. Siamo certi che la riforma del Fondo di Garanzia -in vigore dallo scorso 15 marzo- ci offrirà interessanti opportunità che saranno ancora di più amplificate dalla iniziative attivate dalla Regione Campania in materia di accesso al credito, con la delibera di Giunta del luglio 2018”. 

 

 

 

Commenti
    Tags:
    napolideanfuorigrotta
    Loading...
    i più visti
    in evidenza
    Elezioni a marzo? Cdx al 52% Flop Renzi: 3%, M5S al 14 e...

    Le stime di Renato Mannheimer

    Elezioni a marzo? Cdx al 52%
    Flop Renzi: 3%, M5S al 14 e...


    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Il Monza Eni Circuit è primo autodromo 5g d’Europa

    Il Monza Eni Circuit è primo autodromo 5g d’Europa

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2019 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.