A- A+
Economia
Incidenti stradali gravi, Generali Italia è FiancoAFianco delle vittime
Un momento della presentazione di FiancoAFianco, il nuovo protocollo per le vittime di gravi incidenti stradali di Generali Italia.

Incidenti stradali gravi, Generali Italia la ncia il protocollo FiancoAFianco a sostegno delle vittime

Supporto psicologico, percorso di cura e riabilitazione, assistenza e un network di partner d’eccellenza. Generali Italia attiva FiancoAFianco, il nuovo protocollo per le vittime di gravi incidenti stradali che, oltre al risarcimento al danno, offre sostegno personalizzato di un consulente dedicato e prevede l’attivazione di un network per supportare i danneggiati e le loro famiglie agendo su tre ambiti: supporto psicologico,percorso di cura e riabilitazione, assistenza e abbattimento barriere architettoniche. A presentare il protocollo presso la sede di Generali Italia in via Bissolati a Roma Massimo Monacelli, responsabile danni e sinistri di Generali Italia, la prof.ssa Anna Maria Giannini, ordinario di Psicologia Sapienza Università di Roma, Pierluigi Pellino, responsabile politiche liquidati e sinistri complessi Generali Italia e il Dr. Francesco Della Croce, Direttore Sanitario Fondazione Don Gnocchi.

 

Incidenti stradali gravi, Generali Italia la ncia il protocollo FiancoAFianco a sostegno delle vittime. Le parole di Massimo Monacelli, responsabile danni e sinistri di Generali Italia

“Con FiancoAFianco mettiamo al servizio di tutti, clienti e non, la nostra competenza e la nostra rete di partner, andando oltre la logica del solo risarcimento - ha spiegato Monacelli - i nostri consulenti sono persone preparate e motivate che accompagnano le vittime di gravi incidenti stradali lungo un percorso fato di rapidità d’intervento, condivisione delle necessità e delle azioni. Tutto questo è possibile grazie alla solida rete di FiancoAFianco fatta di professionisti e aziende con cui lavoriamo a stretto contatto.”

 

Incidenti stradali gravi, Generali Italia la ncia il protocollo FiancoAFianco a sostegno delle vittime. Il piano riabilitativo personalizzato

In Italia si verificano oltre 175 mila incidenti stradali con lesioni gravi alle persone. Per attivare il protocollo, il consulente FiancoAFianco contatta la vittima del grave incidente stradale o la sua famiglia per individuare insieme le principali necessità. Viene proposto un piano riabilitativo personalizzato di soluzioni concrete per far fronte alle esigenze riscontrate e attivato il network. Viene monitorato l’andamento del processo in ogni fase e la Compagnia si fa carico direttamente di tutti i costi. Al termine del percorso, si procede con la perizia medico levale e il risarcimento del danno. Per offrire alle vittime i migliori percorsi di cura e riabilitazione Generali Italia ha siglato un accordo con la Fondazione Don Carlo Gnocchi. La partnership prevede che la Fondazione proceda con una valutazione clinica multidimensionale specialistica, ambulatoriale e/o domiciliare. In seguito a questa valutazione viene definito il Progetto Riabilitativo Individuale personalizzato.

 

 

Tags:
generali italiafiancoafianco generali italiagenerali italia massimo monacelli

i più visti
in evidenza
"Mai amato Silvia Provvedi" Su Belen e Moric rivela che...

FABRIZIO CORONA CHOC

"Mai amato Silvia Provvedi"
Su Belen e Moric rivela che...

Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

casa, immobiliare
motori
Nuova BMW X4, il SAV coupè dal carattere sportivo

Nuova BMW X4, il SAV coupè dal carattere sportivo

Abiti sartoriali da Uomo, Canali

Dal 1934 Canali realizza raffinati abiti da uomo di alta moda sartoriale. Scopri la nuova collezione Canali.

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2018 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.