Indagato Pier Francesco Guarguaglini

Il presidente di Finmeccanica, Pier Francesco Guarguaglini, è indagato dall'inizio dell'anno, per l'ipotesi di false fatturazioni, nell'inchiesta, che coinvolge più persone, su presunte irregolarità nell'affidamento degli appalti Enav. Il fatto è emerso in questi giorni attraverso la notifica della richiesta del pm Paolo Ielo al gip di proroga del termine per lo svolgimento di conclusione delle indagini preliminari. Finmeccanica ha diffuso una nota escludendo «di aver costituito fondi neri» e spiegando che «il provvedimento di cui è oggetto» Guarguaglini «consiste nella comunicazione di richiesta di proroga del termine per le indagini preliminari che contiene elementi essenziali, come di rito, dai quali non si evincono i fatti sui quali l'indagine verte». Il reato di utilizzazione di fatture emesse per operazioni inesistenti - viene ipotizzato - sarebbe stato compiuto attraverso la società controllata Selex Sistemi Integrati, di cui è amministratore delegato Marina Grossi, moglie di Guarguaglini, e sarebbe legato all'acquisizione della società statunitense Drs, avvenuta nel 2008 per 3,5 miliardi di euro che sarebbe avvenuta grazie alla mediazione di Lorenzo Cola, che per questo avrebbe intascato, secondo l'accusa, otto milioni di euro. Finmeccanica, nella nota, «ricorda che il compenso corrisposto a società facente riferimento a Lorenzo Cola, per le attività di consulenza (stabilite in un contratto di prestazione di servizio) nell'ambito dell'operazione di acquisto della società Drs, è stato regolarmente registrato nei libri contabili di Finmeccanica e interamente pagato mediante bonifico bancario presso un primario Istituto di credito statunitense nel 2008, come risulta dal bilancio Finmeccanica del medesimo anno. Risulta pertanto infondata l'ipotesi dell'esistenza di versamenti irregolari da parte di Finmeccanica». Nell'avviso, ora all'attenzione del gip Anna Maria Fattori, sono citati come indagati anche Cola, il commercialista Marco Iannilli, il conte Roberto Colonnello Bertini Frassoni, rappresentante della Despro, che ha lavorato con Finmeccanica. I reati ipotizzati a vario titolo vanno dalla corruzione all'emissione di false fatture per operazioni inesistenti. Nel provvedimento del pm compaiono anche i nomi del deputato Pdl Marco Milanese e del rappresentante legale di Eurotec Massimo Di Cesare per i quali però, trattandosi di una duplicazione dell'inchiesta sull'imbarcazione che Milanese ha avuto in leasing e che ha ceduto alla Eurotec e per la quale l'indagine per concorso in finanziamento illecito è stato chiusa ieri con il deposito degli atti, piazzale Clodio chiederà l'archiviazione. Oggi il difensore di Guarguaglini, Vittorio Virga, è andato in Procura per chiedere agli inquirenti un quadro più chiaro delle accuse ma il pm Ielo non era in ufficio.

Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

In Vetrina

Belen e Iannone si sono lasciati. E Stefano De Martino...

In evidenza

Kendall Jenner batte Gisele Le 10 modelle più pagate

Abiti sartoriali da Uomo, Canali

Dal 1934 Canali realizza raffinati abiti da uomo di alta moda sartoriale. Scopri la nuova collezione Canali.

RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it