Investindustrial acquista Htl Strefa. Pronta l'aggregazione con Pic - Affaritaliani.it
A- A+
Economia
Investindustrial acquista Htl Strefa. Pronta l'aggregazione con Pic

Una società d’investimento controllata da Investindustrial VI L.P. ha siglato un accordo finalizzato all’acquisizione dell’intero capitale di HTL Strefa (“HTL”, www.htl-strefa.com) da EQT. HTL, azienda leader nel settore medtech, sviluppa, produce e distribuisce dispositivi medici pungidito (lancette di sicurezza, lancette personali e aghi penna per le iniezioni di insulina). Il perfezionamento dell’operazione, soggetta all’approvazione delle autorità competenti, è atteso nel terzo trimestre 2018.

Successivamente all’acquisizione, HTL verrà aggregata con PIC (www.picsolution.com), la divisione healthcare di Artsana, gruppo controllato da holdings di Investindustrial dal 2016 e partecipato dalla famiglia Catelli. La famiglia Catelli resterà azionista di minoranza della società che controllerà PIC e HTL. La holding del nuovo gruppo sarà presieduta da Claudio De Conto (attuale CEO di Artsana), mentre Mikkel Danvold manterrà la carica di Amministratore Delegato per guidare la società nella prossima ambiziosa fase del piano di sviluppo. Fondata nel 1994, HTL è nota per l’invenzione della lancetta di sicurezza - dispositivo medico per il prelievo del sangue capillare – e oggi è leader assoluto a livello globale in tale segmento di mercato, nonché secondo player in quello delle lancette personali. Dal 2014 HTL è inoltre attiva nel mercato in forte espansione degli aghi penna e degli aghi penna di sicurezza registrando tassi di crescita sostenuti. La combinazione delle rinomate capacità di PIC nel settore del consumer health con la tecnologia medicale di HTL permetterà al nuovo gruppo di diventare un player realmente internazionale in grado di servire al meglio clienti e partner nei settori della gestione del diabete e dell’automedicazione, offrendo una gamma completa di dispositivi altamente specializzati nella gestione del diabete, con una presenza commerciale in oltre 100 paesi e 1.800 dipendenti.

HTL genera 80 milioni di euro di fatturato all'anno con attività in Polonia, sedi a Zurigo, Varsavia e Atlanta nonché una presenza commerciale diretta in Germania, Cina, Francia e Brasile. HTL è una società medtech ad elevato tasso di crescita, pioniera nello sviluppo di prodotti medicali indispensabili e ben posizionata per cogliere le opportunità di crescita offerte da questo settore altamente attrattivo. Il mercato mondiale dei dispositivi medici taglienti è infatti previsto in crescita del 7% annuo per un giro d’affari pari a 7 miliardi di euro atteso entro il 2022. Si stima inoltre che tale mercato arrivi a contare 642 milioni di persone entro il 2040 (rispetto ai 415 milioni del 2015).

Andrea C. Bonomi, Presidente dell’Industrial Advisory Board di Investindustrial ha commentato: “La famiglia Catelli e noi siamo estremamente soddisfatti di contribuire alla creazione di una nuova società giovane e di grande valore aggiunto. La combinazione con PIC porterà alla creazione di un leader nell’innovazione, un partner unico per i clienti, con una presenza globale significativa. L’operazione, che fa seguito alla decisione di sviluppare e consolidare la presenza in questo mercato, rappresenta il primo significativo passo nell'ambito del piano strategico volto ad ampliare considerevolmente l’offerta nonché le competenze di R&D e commerciali in questo settore innovativo.”

Claudio De Conto, ha dichiarato: “Questa acquisizione crea un nuovo gruppo con un’offerta di prodotti complementari, una più ampia presenza globale e canali di distribuzione diversificati. Il nuovo gruppo derivante dalla combinazione di PIC e HTL beneficerà di impianti produttivi di riferimento per il settore e di una più forte capacità di innovazione”. Mikkel Danvold, ha commentato: “Investindustrial è un partner di eccellenza e un azionista di lungo termine di PIC e HTL e sono quindi entusiasta delle opportunità che il nuovo gruppo potrà cogliere nella sua prossima fase di sviluppo. Stiamo vivendo una fase di business estremamente positiva e i nuovi investimenti e la capacità produttiva che stiamo pianificando ci renderanno un partner ancora più forte per i nostri clienti”. Il contratto di garanzia relativo al finanziamento per la creazione del Gruppo PIC/HTL è stato interamente sottoscritto da UniCredit, la quale rivestirà il ruolo di Sole Global Coordinator. Advisor dell’operazione sono stati: Chiomenti e Wardynski (legal e tax), McKinsey (business), Lazard (financial), PWC (accounting e tax), Willis (insurance) e Golder Associates (environmental).

Tags:
investindustrialandrea bonomilifebrain

in vetrina
Chiara Ferragni, la gonna (senza slip?) che fa discutere... FOTO

Chiara Ferragni, la gonna (senza slip?) che fa discutere... FOTO

i più visti
in evidenza
Da Fedez al "fantasma dell'opera" I mariti delle donne più influenti

Costume

Da Fedez al "fantasma dell'opera"
I mariti delle donne più influenti

Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

casa, immobiliare
motori
Sport e sicurezza stradale. Aci al Meeting dell’amicizia di Rimini

Sport e sicurezza stradale. Aci al Meeting dell’amicizia di Rimini

Abiti sartoriali da Uomo, Canali

Dal 1934 Canali realizza raffinati abiti da uomo di alta moda sartoriale. Scopri la nuova collezione Canali.


RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it
Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2018 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.