A- A+
Economia
Istat produzione industriale, Deaglio ad Affari: Italia in rialzo per consumi

"E' una ripresa in atto ormai da un paio di anni che ci ha fatto uscire da un trend negativo, ripresa che però resta più debole rispetto a quella rilevata negli altri Stati europei. Sta continuando  grazie agli stimoli monetari azionati dalla Banca Centrale Europea, liquidità che è andata e sta andando alle imprese e solo adesso le famiglie hanno ripreso a consumare, soprattutto negli ultimi tre mesi dell'anno, con un'accelerazione a dicembre". 

Le rilevazioni Istat/ A dicembre l'indice destagionalizzato della produzione industriale registra un incremento dell'1,6% rispetto a novembre. Lo rende noto l'Istat, aggiungendo che corretto per gli effetti di calendario, a dicembre 2017 l'indice e' aumentato in termini tendenziali del 4,9% (i giorni lavorativi sono stati 18 contro i 20 di dicembre 2016). Inoltre, considerando la media dell'intero 2017, la produzione è aumentata del 3% rispetto all'anno precedente.

Mario Deaglio, professore emerito di Economia internazionale all'Università di Torino, commenta così con Affaritaliani.it il dato dell'Istat sulla produzione industriale del 2017, anno che si è chiuso con una crescita del 3% (numero corretto per gli effetti di calendario), ai massimi dal 2010, quando si registrò un aumento del +6,7% (succeduto al calo record del -18,7% del 2009, l'anno della crisi). 

"Siamo ancora sotto di un 10% circa rispetto alla capacità di produzione che era presente nel Paese nel 2009", spiega l'economista. "La crisi l'ha distrutta, perche quando si chiude un'impresa l'intera capacità del settore si riduce, ma il 2017, a parte a parte un gennaio che è partito basso, ha registrato dati positivi in tutti i mesi grazie ai beni strumentali che hanno trainato il recupero, con una certa tendenza all'aumento nella seconda parte dell'anno, dovuto in particolare ai consumi", aggiunge Deaglio.  

Gentiloni padoan ape
 

"Solo ora le famiglie iniziano ad accendere mutui per la casa e le imprese hanno potuto così fare dei piani di crescita", spiega ancora l'economista torinese parlando dei motivi che hanno sostenuto nel 2017 l'industria.

Nel diffondere il dato, l'istituto centrale di statistica ha fatto sapere che "la crescita della produzione industriale dell'anno appena trascorso è stata quasi doppia rispetto a quella segnata nel 2016 (era +1,7% sul 2015)".

I motivi? Per Deaglio la sequenza è stata questa: "Le prime a partire sono state le esportazioni che hanno trainato il resto dell'economia. Poi si sono ripresi anche gli investimenti industriali, soprattutto in macchinari che sono andati a sostituire quelli vecchi oppure quelli rottamati durante la crisi ed infine, come si è potuto vedere con gli acquisti delle automobili, gli ultimi a ripartire sono stai i consumi di beni durevoli. Recupero di un fattore che nei mesi scorsi era rimasto indietro".

Mercoledì, l'Istat aveva anche fatto sapere che stando "lieve riduzione dell'indicatore anticipatore", la ripresa economica stava perdendo forza. L'economista torinese, però, non sembra molto preoccupato: "Ci deve essere qualcosa dell'economia italiana che non è sempre ben colto dalle stime anticipatorie dell'Istat, perché negli ultimi due o tre anni hanno sempre fatto meglio del previsto. Il Fmi aveva stimato per il 2017 una crescita dello 0,9% e invece il Pil è aumentato dell'1,5%".

 

Tags:
produzione industriale 2017istat dato produzione industriale 2017

in vetrina
Letizia Ortiz regina sensuale: la scollatura profonda fa colpo. FOTO

Letizia Ortiz regina sensuale: la scollatura profonda fa colpo. FOTO

i più visti
in evidenza
X Factor, Lodo Guenzi ad Affari 'Ho detto sì come giudice perché..'

Spettacoli

X Factor, Lodo Guenzi ad Affari
'Ho detto sì come giudice perché..'

Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

casa, immobiliare
motori
Al Salone di Padova Citroen festeggia i 50 anni di Mehari

Al Salone di Padova Citroen festeggia i 50 anni di Mehari

Abiti sartoriali da Uomo, Canali

Dal 1934 Canali realizza raffinati abiti da uomo di alta moda sartoriale. Scopri la nuova collezione Canali.


RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it
Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2018 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.