A- A+
Economia
Iva tartufo al 5%, così “assorbe” le opposizioni. Riesplode il caso assorbenti

Gli assorbenti per il ciclo mestruale delle donne sono tassati con Iva ordinaria al 22%, mentre il tartufo per il “Governo del Cambiamento” è un bene di prima necessità, essendo dal 1° Gennaio 2019 in commercio con una aliquota ridottissima al 5%, come pere e mele per intenderci. È questo parallelo che ha fatto scoppiare la polemica, peraltro con argomentazioni sofistiche.

Anzitutto, questa storia parte da lontano, infatti i primi richiami sulla tassazione del pregiato prodotto sono partiti dall’Unione Europea, recepiti nel 2014 da Governo Renzi che già ridusse l’aliquota dal 22% al 10%. Oggi si completa quell’armonizzazione, partita da un’esigenza di mercato globale, dato che i maggiori produttori concorrenti applicavano all’interno della UE un regime molto più conveniente.

Situazione questa che ha sballato il “listino prezzi Italia” portando il nostro ottimo tartufo fuori mercato, o meglio, ha reso padrone il commercio in nero. Già, un caso atipico in cui l’etichetta Made in Italy è un male, una disgrazia, infatti i produttori nostrani marcavano i loro tartufi Made in Bulgaria o Romania, per evitare la super Iva.

Un settore che vale 500 milioni di euro l’anno, che con questa misura permetterà allo Stato di recuperare 35-40 milioni di gettito, e soprattutto fermerà l’emorragia estera, visto che in questi anni abbiamo perso oltre il 40% delle quote di mercato. Il tutto non per una questione di gusti, ma d’ingiusti salassi fiscali.

Con massimo rispetto per i prodotti igienici femminili, che sicuramente meriterebbero una agevolazione visto che sono dispositivi necessari, parliamo di battaglie separate e che nulla hanno a che vedere tra loro. Una associazione forzata, alle volte stupida e nociva, come quella ad esempio di PD e Forza Italia quando remano in combutta contro l’Esecutivo.

 

Di Andrea Lorusso
Twitter @andrewlorusso

 

Commenti
    Tags:
    iva tartufo
    i più visti
    in evidenza
    Salvataggi in mare spettacolari I cani eroi arrivano a Hollywood

    Foto e video

    Salvataggi in mare spettacolari
    I cani eroi arrivano a Hollywood


    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    FCA What’s Behind: il dietro le quinte di come nasce un auto

    FCA What’s Behind: il dietro le quinte di come nasce un auto

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2019 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.