A- A+
Economia
Lavoro, occupati al top dal 1997. Disoccupazione stabile ad aprile

Lavoro, Istat: disoccupazione stabile all'11,2% ad aprile

Ad aprile il tasso di disoccupazione si attesta all'11,2%, stabile rispetto al mese precedente. Lo rileva l'Istat spiegando che "dopo i livelli massimi della fine del 2014, la disoccupazione e' tornata sui livelli della seconda meta' del 2012, in un contesto di prosecuzione del calo dell'inattivita', che tocca negli ultimi mesi il minimo storico".Nell'ultimo mese il tasso di disoccupazione cresce per gli uomini di 0,1 punti e diminuisce per le donne nella stessa intensita'. Su base annua il tasso di disoccupazione e' in calo fino ai 34 anni, mentre aumenta dai 35 anni in poi (la contrazione piu' forte si ha tra i giovani di 15-24 anni: -2,5 punti).

Lavoro, Istat: 23,2 milioni di occupati, record dal 1977

Record degli occupati ad aprile: il numero ha raggiunto i 23 milioni e 200 mila, massimo dal 1977, data di inizio delle serie storiche. Lo riferisce l'Istat, precisando che il numero di occupati supera di 23 mila unita' il livello raggiunto ad aprile 2008. Dopo 10 anni si e' quindi tornati ai livelli pre-crisi ma con un mercato del lavoro trasformato: e' aumentata la quota delle donne occupate, i lavoratori sono piu' anziani e si contano piu' contratti a tempo determinato.

Lavoro, Istat: ad aprile +64.000 occupati; in calo permanenti

Ad aprile gli occupati sono aumentati dello 0,3% rispetto a marzo, pari a +64 mila. Lo riferisce l'Istat, sottolineando che "la stima degli occupati continua a mostrare una tendenza alla crescita". Il tasso di occupazione si attesta al 58,4%, con un rialzo dello 0,1% rispetto al mese precedente. Prosegue la ripresa degli indipendenti (+60 mila) e dei dipendenti a termine (+41 mila), mentre diminuiscono i permanenti (-37 mila).   La crescita congiunturale dell'occupazione interessa tutte le classi di eta' ad eccezione dei 25-34enni. L'aumento maggiore ad aprile si stima per le donne (+52 mila) e per le persone di 35 anni o piu' (+77 mila). Nel periodo febbraio-aprile 2018 l'Istat stima una crescita degli occupati dello 0,3% rispetto al trimestre precedente (+67 mila). L'aumento interessa entrambe le componenti di genere e tutte le classi di eta' ad eccezione dei 35-49enni. Crescono i dipendenti a termine (+59 mila) e in misura piu' lieve gli indipendenti (+14 mila), mentre restano sostanzialmente stabili i dipendenti a tempo indeterminato.

Lavoro, Istat: disoccupazione giovanile sale al 33,1% ad aprile

Ad aprile il tasso di disoccupazione dei giovani sale al 33,1% (+0,6 punti percentuali). Lo rileva l'Istat.  Nell'ultimo mese il tasso di disoccupazione cresce per gli uomini di 0,1 punti e diminuisce per le donne nella stessa intensita'. Su base annua il tasso di disoccupazione e' in calo fino ai 34 anni, mentre aumenta dai 35 anni in poi (la contrazione piu' forte si ha tra i giovani di 15-24 anni: -2,5 punti).

Tags:
disoccupazioneistatoccupazionelavoro

i più visti
in evidenza
"I miei abiti durano nel tempo Ecco la vera moda sostenibile"

Giorgio Armani si racconta

"I miei abiti durano nel tempo
Ecco la vera moda sostenibile"

Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

casa, immobiliare
motori
Il circuito di Monza, riprodotto in scala 1:1 nel deserto del Sahara

Il circuito di Monza, riprodotto in scala 1:1 nel deserto del Sahara

Abiti sartoriali da Uomo, Canali

Dal 1934 Canali realizza raffinati abiti da uomo di alta moda sartoriale. Scopri la nuova collezione Canali.

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2018 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.