A- A+
Economia
Collocamento internazionale per i minibond. Il caso di successo dei Burrito Bond

di Alessandro Sannini*

Dopo un anno di riscaldamento, di grandi attività di convegnistica, il mercato dei minibond, ovvero le obbligazioni quotate sembrano prendere il volo. Molti gli operatori tra advisors ed investitori si affacciano su questo mercato. Ora bisogna pensare a qual è la best pratice che garantisca i migliori vantaggi per gli emittenti. L'introduzione dei minibond era stata pensata sopratutto per dotare le aziende meritevoli di un mezzo di approvvigionamento di finanza fresca meno invasivo del private equity e meno difficile dell'azionario. Probabilmente analizzando i settori degli ultimi emittenti una delle direzioni da prendere sarà quella di portare le obbligazioni di queste piccole medie imprese sempre di più verso i mercati internazionali accoppiando la valorizzazione delle PMI attraverso una buona documentazione redatta secondo gli standard internazionali con una buona dose di investor relations e qualche road show all'estero.

Il marketing finanziario spesso viene bistrattato anche da qualche advisor, puntando al contenuto con pochissima attenzione al contenitore sopratutto perché, oltretutto, sono attività poco comprensibili dagli imprenditori stessi. Essendo un'operazione di Capital Markets, il minibond potrebbe essere "vissuto" nella sua completezza non solo dal punto di vista meramente finanziario, ma anche come qualcosa che diventa immediatamente un potentissimo asset di marketing dell'emittente che può portare dei vantaggi in fatto di immagine e di ricavi da prodotto, oltre che finanza fresca. Uno dei casi che può far capire come il marketing finanziario possa esser associato ad un buon desk di collocamento è il Burrito Bond emesso da una catena di ristoranti messicani inglese che si chiama Chilango che attraverso il crowfunding è andato addirittura in overfunding.

In questo caso è interessante notare come il marketing digitale ha supportato questa operazione in maniera eccelsa. In Italia si ha poca dimistichezza con i capital markets visto che si dimentica spesso la potenza della componente pubblica di questo tipo di operazioni, si tende spesso a pensarle sempre come operazioni private, tanto che ad esempio c'è qualche imprenditore che pensa di fare lui assieme al suo Cfo il princing a suo piacimento senza nessuna verifica di mercato con potenziali sottoscrittori. La direzione corretta quindi, visto il clima economico turbolento ed incerto, è quella di dotare gli emittenti di collocatori internazionali, spingendo la conoscenza degli investitori di qualche nostro gioiello del made in italy che molto spesso è nascosto da barriere linguistiche ed asimmetrie informative vestendolo con abiti di sartoria e presentandolo in tutto il suo splendore.    

Questo potrebbe essere un'ottimo modo di creare fiducia su aziende di un paese così difficile come il nostro, riportando la voglia di investire in Italia e sull'Italia. Nella valutazione di un operazione di corporate bond forse bisognerebbe guardarla con gli stessi occhi di un investitore straniero sofisticato ed esigente. In questo caso gli advisors possono avere anche il ruolo importante di supporto a questo tipo di esplorazioni internazionali.

*Ceo di Twin Advisors Limited

Tags:
minibondimprese
in vetrina
Grande Fratello 2019, ospite arriva in Casa con delle sorprese. GF 2019 NEWS

Grande Fratello 2019, ospite arriva in Casa con delle sorprese. GF 2019 NEWS

i più visti
in evidenza
Lorenzo Sonego fa sognare l'Italia Quarti di finale a Montecarlo

TENNIS, CHE IMPRESA!

Lorenzo Sonego fa sognare l'Italia
Quarti di finale a Montecarlo


Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

casa, immobiliare
motori
La Guardia di Finanza arruola due SUV 3008 Peugeot

La Guardia di Finanza arruola due SUV 3008 Peugeot


RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it
Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2019 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.