A- A+
Economia
Pensioni, anticipo pensionistico: 285mila avvisi. APE, anticipo pensioni news

Pensioni, anticipo pensionistico: 285mila avvisi. APE, anticipo pensioni news da Boeri per i pensionati


Pensioni e anticipo pensionistico (APE) a partire da febbraio 150mila “buste arancioni” e 135mila email verranno spedite dall’Inps alla platea dei potenziali utilizzatori deanticipo pensionistico (Ape). La notizia arriva dal presidente dell’istituto di previdenza Tito Boeri nel corso del suo intervento a Tuttopensioni 2017, che si è svolto a Milano presso la sede del Sole 24 Ore. L’invio delle comunicazioni fa parte di un impegno informativo, relativo a tutte le novità previdenziali contenute nella legge di Bilancio, che l’Inps sta portando avanti sia a livello di singoli contribuenti che nei confronti dell’opinione pubblica in generale.


Pensioni, APE anticipo pensionistico: 285mila avvisi. Boeri: i requisiti per il pensionamento


Boeri spiega che «dopo anni in cui i requisiti (per il pensionamento, ndr) erano stati inaspriti e al termine di una crisi molto profonda per l’economia italiana, è presumibile ci sarà una fortissima pressione per poter utilizzare i margini di flessibilità che la legge oggi consente in un modo altamente selettivo, perché solo alcune categorie di lavoratori potranno accedere a queste forme di uscita anticipata. Credo che potremo aspettarci una fortissima domanda di informazioni da parte delle persone potenzialmente interessate. Inoltre l’Ape volontaria è un’architettura estremamente complessa con forti implicazioni sul futuro pensionistico delle persone».


Pensioni, APE anticipo pensionistico: 285mila avvisi. La busta arancione


Quindi ai possibili fruitori dell’anticipo pensionistico verrà spedita una busta arancione. Cosa contiene? Le informazioni sulla situazione contributiva dell'aspirante pensionati e una proiezione di futura pensione. E poi c'è un box sull’anticipo pensionistico.


Pensioni, APE anticipo pensionistico: 285mila avvisi. Chi sono


I fruitori del possibile anticipo pensionistico APE sono 150mila persone che hanno 63 anni o li copiranno entro il 31 dicembre 2018, matureranno almeno vent’anni anni di contributi entro la stessa data, raggiungeranno la pensione anticipata dopo l’Ape.


Pensioni, APE anticipo pensionistico: 285mila avvisi. Lo spid


Boeri fa sapere che la platea dei pontenziali fruito dell'APE è di 285mila persone, ma "alcune di queste hanno già il Pin. A loro manderemo un’email con l’invito ad accedere al sito". Gli altri devono dotarsi di Spid (l’identità digitale che consente di interagire con tutta la pubblica amministrazione) perché "possano d’ora in poi avere accesso online al sito Inps e avere tutte le simulazioni che servono loro per compiere in modo più informato possibile una scelta a questo riguardo. L’obiettivo che ci diamo con la campagna di invio delle lettere a casa dei contribuenti è farli interloquire con noi in maniera più interattiva e avere più informazioni".


Pensioni: Damiano, stupito da rilievi Boeri su debito


"Stupiscono i rilievi del Presidente dell'Inps, Boeri, a proposito dell'aumento del debito che deriverebbe da queste norme che riguardano la flessibilita', la quattordicesima e numerose altre normative che hanno sanato grandi ingiustizie come il cumulo 'oneroso' dei contributi". Lo dichiara Cesare Damiano, presidente della Commissione Lavoro della Camera.
   "L'ultima legge di Bilancio del Governo Renzi - spiega - nella parte relativa alla previdenza, introduce importanti principi di equita' e di solidarieta'. Le stime delle risorse richieste dalle leggi di spesa vengono fatte abitualmente dalla Ragioneria dello Stato e, per quanto riguarda le pensioni, attraverso le valutazioni dell'Inps. L'istituto, se ha delle domande, dovrebbe rivolgerle a se stesso e chiarirsi i dubbi. Vale la pena di ricordare a Boeri che il Documento di Economia e Finanza del 2016 elaborato dal Governo afferma che 'cumulativamente, la minore incidenza della spesa pensionistica in rapporto al PIL , derivante dal complesso delle riforme avviato dal 2004 (2004, 2007, 2010 e 2011), ammonta a circa 60 punti percentuali di PIL fino al 2050', vale a dire un risparmio di 900 miliardi di euro fatto sulle pensioni. Una formidabile e dolorosa messa in sicurezza, non solo dei conti dello Stato, ma della stessa sostenibilita' del sistema previdenziale: una scelta anche a vantaggio dei giovani e fondata su un principio di solidarieta' intergenerazionale", conclude

Tags:
pensioniriforma pensionipensioni notiziepensioni ultime notizieultime news pensionipensioni cosa cambiapensioni novitàpensioni cosa cambia 2017pensioni cosa cambia nel 2017pensioni quattordicesimanews su pensioninovità sulle pensionipensioni riforma newspensionati novitàape pensionipensioni apeape riforma pensioniriforma pensioni aperita pensionipensioni ritarita riforma pensioniriforma pensioni ritaape aziendale
in vetrina
Valentina Bissoli scalda una New York bollente. La regina italiana degli Usa

Valentina Bissoli scalda una New York bollente. La regina italiana degli Usa

i più visti
in evidenza
Katia, show fotonico in giardino E' la resa dei conti per tre...

TEMPTATION ISLAND 'FINALE'

Katia, show fotonico in giardino
E' la resa dei conti per tre...


Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

casa, immobiliare
motori
Missione Apollo 11: sulla luna c’era anche Ford

Missione Apollo 11: sulla luna c’era anche Ford


RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it
Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2019 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.