A- A+
Economia
Piazza Affari chiude a -0,86%, spread in rialzo sfiora 320 punti

La bocciatura della manovra da parte della Commissione europea non pesa su Piazza Affari, che chiude la giornata con un calo dello 0,86%, sopra i minimi e con un rosso inferiore a quello delle altre piazze europee. La decisione annunciata dal vicepresidente della Commissione Valdis Dombrovskis e dal commissario Pierre Moscovici rialza pero' la tensione sul fronte dei titoli di stato, con lo spread e i rendimenti in netta salita rispetto all'apertura. Fra i titoli a maggior capitalizzazione spicca la performance di Luxottica, che sale del 3% dopo aver annunciato ieri i ricavi dei nove mesi. Bene anche Fca dopo la cessione di Magneti Marelli e l'apertura da parte di Standard&Poor's ad un rialzo del rating. Nel comparto finanziario tengono Intesa Sanpaolo e Mediobanca, mentre e' in salita Bper; le vendite appesantiscono il resto del comparto e specialmente Banca Generali, in calo del 3,62%. Forti vendite anche su Campari e Cnh. Sono invece ben comprate Mediaset, Brembo e Leonardo. In netto calo Stm, appesantita dai risultati di Ams. Fuori dal paniere principale si segnalano i cali di Astaldi e di H-Farm.

Lo spread tra Btp e Bund chiude sul filo dei 320 punti a quota 319, sulla scia della notizia della bocciatura della manovra da parte dell'Ue. Anche il rendimento del Btp a 10 anni avanza nel finale al massimo di giornata del 3,601%.

Commenti
    Tags:
    borsepiazza affarispreadmanovraeuro

    i più visti
    in evidenza
    Il fatto della settimana Toninelli visto dall'artista

    Culture

    Il fatto della settimana
    Toninelli visto dall'artista

    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Lamborghini Urus ST-X Concept, il primo SUV nato per correre

    Lamborghini Urus ST-X Concept, il primo SUV nato per correre

    Abiti sartoriali da Uomo, Canali

    Dal 1934 Canali realizza raffinati abiti da uomo di alta moda sartoriale. Scopri la nuova collezione Canali.

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2018 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.