A- A+
Economia
PittaRosso, a Fondazione Umberto Veronesi un assegno da 500.175 euro

Andrea Cipolloni, AD di PittaRosso, ha consegnato a Fondazione Umberto Veronesi un assegno di 500.175 euro, a chiusura del mese di ottobre, il mese mondiale della lotta al tumore al seno. PittaRosso è da tre anni a fianco della Fondazione a sostegno di Pink is Good, progetto nato nel 2003 per finanziare la ricerca scientifica contro il tumore al seno e per informare sempre più donne sull’importanza della prevenzione. Un grandissimo successo, una cifra importante, e in netto aumento rispetto alla scorsa edizione, frutto di impegno, coinvolgimento e dedizione, raccolta grazie a diversi canali. Da un lato la PittaRosso Pink Parade, la camminata non competitiva giunta omai alla sua terza edizione, che domenica 23 ottobre ha dipinto di rosa le principali vie di Milano e resa possibile grazie ai tantissimi partner che hanno sposato questo progetto. Dall’altro, l’attività di donazione fatta su tutti i punti vendita della rete PittaRosso, un risultato straordinario reso possibile dalla dedizione di tutto il personale dei negozi, e che, senza soluzione di continuità, ha coinvolto e sensibilizzato i clienti di tutta Italia.

Grande soddisfazione è arrivata dalla PittaRosso Pink Parade, con numeri importantissimi che dimostrano come ormai questo appuntamento sia a tutti gli effetti uno dei momenti di punta nel calendario delle manifestazioni milanesi. Oltre 9.000 partecipanti dimostrano tutto il potenziale che questo evento può esprimere e la fidelizzazione che si è riusciti a costruire sul pubblico di riferimento. Un momento di condivisione aperto a tutti, con una camminata di 5 km e da quest’anno anche un percorso di 10 km riservato ai runner, che ha permesso a questo evento di divenire sempre più trasversale, incontrando il favore di un target molto allargato. Un bellissimo percorso cittadino che, partendo da Piazza Castello, ha attraversato alcuni degli angoli più belli della città, dal Duomo a via Montenapoleone, per poi ritornare al Castello per la grande festa finale al villaggio.

Un exploit che segue e ormai fa dimenticare i pur ottimi risultati della prima edizione nel 2014, e che consolida quel legame, fondato su principi e obiettivi condivisi, che ormai da tre anni unisce PittaRosso, l’azienda leader nel settore calzaturiero in Italia, e la Fondazione Umberto Veronesi, nata per il sostegno alla ricerca scientifica d’eccellenza. Il ricavato sarà devoluto alla ricerca scientifica, come detto, attraverso l’erogazione di borse di ricerca a medici e ricercatori di altissimo profilo che hanno deciso di dedicare al propria vita allo studio e alla cura del tumore al seno, che colpisce ogni anno in Italia oltre 48.000 donne.

“Quando avviammo il progetto di PittaRosso Pink Parade – ha sottolineato l’AD di PittaRosso – non avremmo mai pensato ad un evento che crescesse di anno in anno e che ora sta toccando livelli di eccellenza. Ciò che è significativo è la spontaneità del successo. Segno che la gente ha sposato i nostri valori e vede ormai nell’evento di ottobre una splendida occasione sociale e civile per ribadire l’importanza della ricerca per la  lotta al tumore.”  

Nell’indelebile ricordo del Professor Umberto Veronesi la sfida di PittaRosso continua, con le stesse prospettive strategiche, la medesima comunità di intenti, uguali passione e volontà. Perché l’edizione 2017 possa regalare emozioni e risultati ancora superiori a quelli che hanno contrassegnato quest’ultimo triennio.


GOLDEN LADY E PLAYPHOTO
MAIN PARTNER DELLA PITTAROSSO PINK PARADE


Molti sono i partner che hanno aderito alla PittaRosso Pink Parade, mossi dalle stesse motivazioni che hanno dato il via al progetto tre anni fa. E, come l’azienda veneta nel suo complesso, anche loro hanno lavorato per la realizzazione dell’evento, dando un contributo fondamentale.
 
Ed è il caso di Golden Lady e PlayPhoto, i main partner dell’iniziativa.

Golden Lady Company è il gruppo multibrand internazionale, leader e protagonista a livello mondiale nel design e nella produzione di calzetteria e underwear. La mission di Golden Lady si può riassumere in tre parole chiave: passione, innovazione ed evoluzione. Passione per il prodotto che attraverso una continua innovazione evolve diventando il punto di riferimento per le donne di tutto il mondo. A questo proposito, ancora più emblematiche sono le parole dell’Amministratore Delegato, la Dott.ssa Nadia Grassi:
“Golden Lady è da sempre vicina alle donne. Le donne sono il nostro motore, a loro ci ispiriamo quotidianamente nello sviluppare i nostri prodotti. Il nostro desiderio è accompagnarle ogni giorno e in ogni situazione e, in special modo in occasione della PittaRosso Pink Parade, intendiamo sostenerle e seguirle anche nelle difficoltà”.

 

Tags:
pittarossofondazione umberto veronesipittarosso pink parade

in vetrina
Massimiliano Allegri e Ambra Angiolini si sposano: nozze a giugno 2019

Massimiliano Allegri e Ambra Angiolini si sposano: nozze a giugno 2019

i più visti
in evidenza
La moglie rompe il silenzio "Michael è un combattente e..."

Schumi, parla Corinna

La moglie rompe il silenzio
"Michael è un combattente e..."

Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

casa, immobiliare
motori
Moto Guzzi. L’Aquila torna… in pista con il Trofeo “Fast endurance”

Moto Guzzi. L’Aquila torna… in pista con il Trofeo “Fast endurance”

Abiti sartoriali da Uomo, Canali

Dal 1934 Canali realizza raffinati abiti da uomo di alta moda sartoriale. Scopri la nuova collezione Canali.


RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it
Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2018 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.