A- A+
Economia
Poste Italiane aderisce al Global Compact per un'economia più sostenibile

Lo "United Nations Global Compact" è il patto delle Nazioni Unite che incoraggia le aziende a promuovere i principi di condotta etica e di business responsabili. Poste Italiane si impegna a coniugare i principi sanciti dal Patto con gli obiettivi definiti dal Piano Strategico ESG. I commenti di Del Fante e di Lasco.

Poste Italiane si unisce alle aziende provenienti da 160 paesi nel mondo che hanno aderito al United Nations Global Compact (UNGC), il patto mondiale delle Nazioni Unite che incoraggia le aziende a promuovere attivamente i principi di condotta etica e di business responsabili.

L’adesione al Global Compact impegna Poste Italiane a coniugare i principi sanciti dal Patto con gli obiettivi
definiti dal Piano Strategico ESG e a integrarli nei processi decisionali, consolidando il proprio ruolo di
impresa socialmente responsabile e di leader nella sostenibilità. Spinge inoltre all’adozione di comportamentiin linea ai criteri economici, sociali e ambientali che contribuiscono al successo aziendale e al benesseredella comunità.

L’Amministratore Delegato di Poste Italiane Matteo Del Fante ha dichiarato: “L’ingresso nel Global Compact delle Nazioni Unite rappresenta un ulteriore segnale di rafforzamento nel percorso di sostenibilità intrapreso da Poste Italiane che segue il recente ingresso dell’azienda negli indici di sostenibilità Dow Jones ormai parte integrante del processo di sviluppo sostenibile del Paese. Attraverso l’adesione al Global Compact è entrata a far parte di un network di imprese leader nella sostenibilità, impegnandosi a trovare soluzioni condivise e diventando punto di riferimento per le aziende che intendono promuovere la sostenibilità a supporto del Paese”.

Giuseppe Lasco, Vice Direttore Generale e Responsabile Corporate Affairs di Poste Italiane, ha aggiunto: “Siamo di fronte a una tappa fondamentale del processo di integrazione della sostenibilità in Poste Italiane. L’adesione ai principi del Patto impegna ad adottare e diffondere in Italia e nel mondo pratiche di business etiche nel rispetto dei migliori standard di riferimento. La partecipazione al Global Compact fornisce anche l’opportunità di unirsi alle migliori aziende in ambito di sostenibilità, sostenendo un progetto condiviso con l’obiettivo di raggiungere i Sustainable Development Goals (SDGs) delle Nazioni Unite”.

Fondato nel 1999 dalle Nazioni Unite, il Global Compact è l’iniziativa strategica di cittadinanza d’impresa più
ampia al mondo, istituita con l’obiettivo di incoraggiare l’applicazione, la diffusione e il supporto ai dieci
principi fondamentali relativi a diritti umani, condizioni lavorative, ambiente e lotta alla corruzione.

Commenti
    Tags:
    poste italianematteo del fante poste italianematteo del fante amministratore delegato poste italianeglobal compactglobal compact onuglobal compact 2019global compact poste italianeeconomia sostenibile poste italiane
    i più visti
    in evidenza
    Agostino Penna vince Tale e Quale Pronostico di Affari azzeccato

    MediaTech

    Agostino Penna vince Tale e Quale
    Pronostico di Affari azzeccato


    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Volkswagen T-Roc R: il crossover da… pista!

    Volkswagen T-Roc R: il crossover da… pista!

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2019 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.