A- A+
Economia
Poste Italiane, per l'AD Del Fante fondamentali gli accordi con Anima e Cdp
Matteo Del Fante, AD Poste Italiane, commenta insieme agli analisti gli accordi stipulati con Anima e Cdp.

Matteo del Fante, AD Poste Italiane: accordi con Anima e Cdp per diventare principale accentratore di investimenti nel paese

 

 

Matteo Del Fante, Amministratore Delegato di Poste Italiane, nel corso di una conference call con gli analisti ha illustrato nel dettaglio gli accordi di partnership con Anima SGR e la revisione degli accordi con Cdp sui libretti di risparmio postali. “Gli accordi con Anima e Cdp sono fondamentali per diventare il principale accentratore di investimenti in Italia" –  ha assicurato Del Fante. L'accordo con Anima sarà perfezionato a febbraio e il closing, sottoposto al via libera delle autorità competenti, è previsto entro la fine del quarto trimestre del 2018. L’AD Del Fante ha spiegato che l'azienda punta a offrire "un portafoglio piu' ampio" con l’obiettivo di "creare valore per gli azionisti, aumentando i ricavi e la redditività da parte di attuali e futuri clienti con l’effetto di rafforzare il network nel settore dell’asset management e il marchio". 

 

 

Poste Italiane: accordi con Anima e Cdp compatibili per ampi spazi di manovra e crescita

 

 

Del Fante ha poi sottolineato i risultati delle attività finanziarie del gruppo che, a fine settembre 2017, ammontano complessivamente a oltre 500 miliardi di euro (+2,5%  rispetto a dicembre 2016) su una base di 34 milioni di clienti retail - pari al 56% della popolazione italiana.

Nel corso dell’incontro è stato sottolineato che Anima è un partner ideale per Poste Italiane e aiuterà l’azienda a innovare i prodotti e potenziare la formazione della forza vendita, in modo da ottimizzare la redditività del gruppo. Poste, inoltre, vede un sostanzioso capital gain nel 2018 dalla conclusione dell’accordo di partnership con Anima (della durata allungata a 15 anni). Per quanto riguarda l’accordo con Cdp, Poste è fiduciosa di raggiungere la parte alta della forchetta di 1,55-1,8 miliardi di euro di commissioni incassate grazie alla vendita di prodotti di risparmio postale.

L’amministratore Delegato ha voluto poi rassicurare sulla assoluta compatibilità dei due accordi, affermando che "non c'è competizione tra Anima e Cdp" ma che, al contrario, le due intese offrono ampi spazi di manovra e di crescita per la raccolta del risparmio. Ciò anche alla luce della progressiva riduzione della presenza delle banche sul territorio, che sta lasciando molte aree del Paese senza "un'offerta finanziaria", mentre Poste Italiane è presente in modo capillare in Italia “con un network che raggiunge il 95% del territorio e una proposta di vendita unica sul  mercato italiano”. Del Fante ha infine commentato gli effetti della direttiva Mifid che determinerà un’offerta di prodotti “sempre più trasparenti e più facili da capire”, secondo una filosofia e una cultura del risparmio che "Poste ha sempre avanzato".

Tags:
poste italianematteo del fante amministratore delegato poste italianeanimacdpaccordi

in vetrina
Royal Family News, tra Meghan Markle ed Elisabetta II scoppia il "tiara-gate"

Royal Family News, tra Meghan Markle ed Elisabetta II scoppia il "tiara-gate"

i più visti
in evidenza
Macigno sul Grande Fratello Vip L'amara scelta di Mediaset

Ascolti flop

Macigno sul Grande Fratello Vip
L'amara scelta di Mediaset

Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

casa, immobiliare
motori
Lamborghini Urus ST-X Concept, il primo SUV nato per correre

Lamborghini Urus ST-X Concept, il primo SUV nato per correre

Abiti sartoriali da Uomo, Canali

Dal 1934 Canali realizza raffinati abiti da uomo di alta moda sartoriale. Scopri la nuova collezione Canali.


RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it
Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2018 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.