A- A+
Economia

 

 

corte costituzionale 500

Ennesimo schiaffo ai cittadini. A tirarlo è stavolta la Corte Costituzionale che ha cancellato con un colpo di spugna le sanzioni previste per le Regioni in default.

 

La sentenza in questione è la 219-2013 nella quale si prevede l'abrogazione di quanto disposto dal governo Monti  in materia di controlli e sanzioni alle Regioni fuori controllo dopo lo scandalo-Fiorito nel Lazio e le vicende simili esplose in tanti consigli regionali.

Cade così lo scioglimento dei Consigli, cade l’incandidabilità per 10 anni dei presidenti delle Regioni in default per dolo o colpa grave, cade persino l’obbligo di relazione di fine legislatura per fissare nero su bianco le responsabilità finanziarie di ogni governo regionale uscente.

Non solo: nelle Regioni a Statuto speciale cadono persino i nuovi controlli da parte degli ispettori della Ragioneria generale e le sanzioni per chi sfora il Patto di stabilità.

Lascindo da parte i dubbi sulla sentenza (c'è chi parla di un eccesso di potere da parte della Cosulta) la cosa che più colpisce il singolo cittadino è che ancora una volta i tagli, i controlli, le sanzioni annunciati contro la Casta vengono puntualmente annullati, ammorbiditi, svuotati. Come se, appena i riflettori si spostano su altro, lo Stato che con una mano è intervenuto per sanare le ingiustizie, con l'altra è pronto a disfare sapendo di farla franca.

Tags:
regionicorte costituzionalespending review
in vetrina
BELEN IN LINGERIE, CECILIA RODRIGUEZ 'FUORI DI SENO'. E POI... Foto delle Vip

BELEN IN LINGERIE, CECILIA RODRIGUEZ 'FUORI DI SENO'. E POI... Foto delle Vip

i più visti
in evidenza
Italia Viva, l'ironia del web "Sembra la pubblicità del Vagisil"

Politica

Italia Viva, l'ironia del web
"Sembra la pubblicità del Vagisil"


Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

casa, immobiliare
motori
Al Salone Auto e Moto d’epoca 2019, Peugeot festeggia i 50 anni della 304

Al Salone Auto e Moto d’epoca 2019, Peugeot festeggia i 50 anni della 304


RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it
Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2019 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.