A- A+
Economia
Schiarita Usa-Cina, Borse positive. Milano +1%, spread a quota 150 punti

Piazza Affari (+1%) chiude di buon passo, spinta, come nelle sedute precedenti, dall'effetto "Conte-bis" e dal clima piu' sereno a livello internazionale. Le incognite restano, soprattutto in vista della manovra 2020, ma gli investitori, cosi' come le agenzie di rating, vedono di buon occhio il minore rischio di uno scontro aperto con Bruxelles. Questo si riflette anche sull'andamento dello spread, calato oggi anche sotto 150 punti, per chiudere a 150, sui livelli di ieri, contro i 161 di lunedi' e i 175 di venerdi'. Il rendimento decennale si e' attestato allo 0,91%, sopra il minimo storico dello 0,82% toccato ieri. Anche nel resto del Vecchio Continente e' tornata la propensione al rischio, con l'azionario in rialzo e i beni rifugio in discesa, in vista della ripresa dei colloqui tra Stati Uniti e Cina sui dazi il prossimo mese. Parigi ha finito in rialzo dell'1,11%, Madrid dell'1,43% e Francoforte dello 0,85%, nonostante il dato peggiore delle attese sugli ordini all'industria in luglio. Londra ha invece perso lo 0,55% sulla scia dell'apprezzamento della sterlina (salita a 1,234 sul dollaro mentre l'euro/sterlina e' a 0,895), con il Parlamento che ha approvato il rinvio della Brexit fino al 31 gennaio 2020 nel caso in cui entro il 19 ottobre il governo non riesca a trovare un accordo con l'Ue. Allo stesso tempo e' stata bocciata la richiesta di Johnson di elezioni anticipate al 15 ottobre. Guardando ai titoli, sul Ftse Mib bene le banche, StMicroelectronics (+6,19%), dopo la conferma della guidance 2019, e la galassia Agnelli-Elkann. In particolare, Exor (+2,7%) ha beneficiato della semestrale positiva e Fca (+2,93%) delle nuove indiscrezioni su un accordo in vista tra Nissan e Renault, mentre Cnh Industrial (+1,5%) prosegue positiva dopo la presentazione del piano di martedi'. Sul fronte valutario l'euro passa di mano 1,1046 dollari (1,101 all'avvio, 1,1026 ieri) e vale 118,171 yen (117,34 yen in avvio e 117,1 ieri), mentre il dollaro-yen e' pari a 106,985. Petrolio in rialzo dopo i dati sulle scorte americane (+2,17% i future del Wti a novembre, +2,27% i pari scadenza del Brent).

A Piazza Affari sono andati bene anche i titoli del lusso (Ferragamo +3% e Moncler +2,28%), sostenuti dalle notizie in arrivo da Hong Kong: l'annuncio del ritiro del progetto di legge sull'estradizione in Cina potrebbe fare scendere la tensione nell'ex colonia tra forze di polizia e manifestanti, cosa che da' quindi slancio ai titoli esposti ai mercati asiatici. Il calo delle tensioni sul fronte commerciale e la possibile ripartenza dei colloqui commerciali tra Stati Uniti e Cina, che si dovrebbero tenere all'inizio di ottobre a Washington, secondo quanto riferito dal ministero del Commercio di Pechino, hanno spinto i comparti che piu' risentono del braccio di ferro, a partire dalle auto (Pirelli +2,47%). Il comparto energetico, invece, ha trovato buoni spunti grazie al rialzo del petrolio (Saipem +1,87%, Eni +1,45%, Tenaris +2,6%). Seduta positiva per Finecobank (+2,74%), dopo i dati sulla raccolta di agosto: la societa' ha registrato una raccolta netta di 397 milioni di euro (in calo del 5,5% rispetto al dato di luglio, quando la raccolta era stata di 420 milioni e in crescita dell'11% su base tendenziale). La raccolta in risparmio gestito si e' attestata a 123 milioni (+21% anno su anno). Sotto osservazione, oggi con movimenti limitati, i nomi che potrebbero essere toccati dalle decisioni del nuovo Governo: il tema delle concessioni autostradali e' il dossier principale e da tempo motivo di reazione per i titoli del comparto e, in particolare per Atlantia (+1,12%, ai massimi da due mesi), mentre c'e' attenzione anche per le utility, per quanto riguarda i dossier acqua pubblica e gestione dei rifiuti. In coda al listino Amplifon (-3,27%), Diasorin (-1,74%) e Recordati (-1,43%), penalizzati da una generalizzata debolezza del comparto farmaceutico-sanitario nel resto del continente (-0,8% l'Euro Stoxx 600 di settore).

Commenti
    Tags:
    borsespreadapertura
    Loading...
    i più visti
    in evidenza
    Chiara Ferragni senza reggiseno Poi in biancheria intima.. LE FOTO

    Diletta, Blasi.. Gallery delle vip

    Chiara Ferragni senza reggiseno
    Poi in biancheria intima.. LE FOTO


    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Maserati presenta la serie speciale Royale

    Maserati presenta la serie speciale Royale

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2020 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.