A- A+
Economia
Taranto, ArcelorMittal denunciata ai pm. Aperta un'indagine contro ignoti

 

A.Mittal: commissari depositano denuncia a pm Taranto - I commissari di Ilva questa mattina hanno depositato in Procura a Taranto un esposto denuncia con al centro "fatti e comportamenti inerenti al rapporto contrattuale con ArcelorMittal, lesivi dell'economia nazionale". Pertanto la richiesta alla Procura e' di verificare la sussistenza di ipotesi di reato. E' quanto si legge in un loro comunicato.

ArcelorMittal: Pm Taranto apre indagine contro ignoti +

La Procura di Taranto ha aperto un fascicolo d'indagine contro ignoti (modello 44) dopo l'esposto denuncia presentato oggi dai commissari dell'Ilva per "fatti e comportamenti inerenti al rapporto contrattuale con ArcelorMittal, lesivi dell'economia nazionale". Finora il procuratore Carlo Maria Capristo non ipotizza reati, ma e' quasi certo che saranno quelli commessi a danno dell'economia nazionale. La Procura ritiene di essere competente "perche' - si apprende - eventuali reati sono stati commessi a Taranto".  

A.Mittal: sindacati, non fermeremo centrali elettriche - "I lavoratori delle centrali non procederanno ad alcuna fermata degli impianti e di conseguenza le segreterie territoriali di Filctem-Cgil, Flaei-Cisl Reti, Uiltec-Uil e Ugl-Chimici, rigettano al mittente la improvvida comunicazione aziendale". Lo annunciano i sindacati di categoria del settore elettrico in merito al cronopogramma di sospensione degli impianti comunicato da ArcelorMittal in seguito all'avvio della procedura di retrocessione dei rami d'azienda.

AncelorMittal: Landini, e' illegittimo spegnere gli impianti - "Quello che sta facendo AncelorMittal e' illegittimo perche' c'e' un accordo che va applicato. L'idea di spegnere gli impianti e' per noi inaccettabile". Il leader della Cgil, Maurizio Landini, risponde cosi' ai cronisti che gli chiedono un commento alla vicenda ex Ilva a margine della manifestazione unitaria dei pensionati "Invisibili No!" al Circo Massimo. "Noi non saremo complici di una scelta del genere - continua Landini -. Troveremo tutti i modi e le forme possibili perche' i lavoratori vogliono produrre acciaio senza inquinare e senza chiudere gli impianti. Diciamo a Mittal con forza, che all'incontro di ieri non c'era, che deve tornare al tavolo di trattativa con sindacati e governo".

ArcelorMittal: acquista gruppo indiano Essar Steel per 6 mld - ArcelorMittal si appresta a investire quasi sei miliardi di dollari in India affacciandosi cosi' sul secondo mercato dell'acciaio piu' grande del mondo. L'azienda ha vinto la battaglia legale per l'aggiudicazione del gruppo siderurgico indiano Essar Steel, in procedura fallimentare, con il via libera della Corte suprema per completarne l'acquisto da 5,8 miliardi di dollari. Secondo alcuni media di Mumbai, il passaggio di proprieta' potrebbe arrivare per la fine del 2019.

Loading...
Commenti
    Tags:
    arcelormittal
    Loading...
    i più visti
    in evidenza
    CAST, spifferati 4 nomi a sorpresa E nella Casa entreranno le MILF...

    GRANDE FRATELLO VIP NEWS

    CAST, spifferati 4 nomi a sorpresa
    E nella Casa entreranno le MILF...


    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Militem Magnum: la prima novità del 2020

    Militem Magnum: la prima novità del 2020

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2019 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.