A- A+
Economia
Telecom, Genish riconfermato Ceo. Gli analisti: ecco perché il titolo salirà

Telecom sotto i riflettori del mercato in attesa della prima riunione del nuovo Cda che ha conferito ad Amos Genish le deleghe di amministratore delegato. Venerdì l'assemblea di Telecom, con circa il 67% del capitale presente, ha votato a favore della lista di amministratori presentata da Elliott: il nuovo board avrà una larga prevalenza di membri indipendenti (13 su 15, di cui 10 proposti da Elliott e 3 da Vivendi). Per quanto riguarda il Cda di oggi, Deutsche Bank (buy, Tp a 1,29 euro) è fiduciosa in quanto pensa che la permanenza di Genish nelle vesti di Ceo del gruppo sia anche "nell'interesse di Vivendi, cosi' come in quello del mercato. Quindi, siamo ottimisti sulla sua riconferma".

Anche Equita Sim (buy, Tp 1,02 euro) si aspetta il conferimento delle deleghe di amministratore delegato ad Amos Genish, un passaggio che gli analisti di una casa d'affari italiana vedono come una "mera formalità". Deutsche Bank ritiene infatti che "il piano di Amos Genish, sostenuto da un Cda indipendente, potrebbe" innescare un forte recupero dei prezzi di Borsa di Telecom "attraverso la separazione legale della rete" che potrebbe essere seguita da un'eventuale Ipo, una possibile fusione della rete con Open Fiber, un miglioramento della regolamentazione", un upgrade del rating creditizio, la conversione delle azioni di risparmio in ordinarie e il ritorno del dividendo, ogni cosa con la giusta tempistica.

Piu' in generale Kepler Cheuvreux, che alza il prezzo obiettivo del titolo a 1 da 0,9 euro (buy), crede che la vittoria di Elliott nel Cda di Tim possa creare valore in quattro modi. Il primo, spiegano gli analisti, riguarda il miglioramento della corporate governance, "evitando i potenziali conflitti di interesse e migliorando i rapporti con il regolatore e il Governo". Il secondo modo riguarda la conversione delle azioni di risparmio in ordinarie, mentre il terzo il fatto di poter monetizzare meglio il portafoglio asset. Gli esperti pensano infatti che ci siano maggiori probabilita' di una fusione con Open Fiber dopo lo spin-off della rete. La casa d'affari cita poi la possibile cessione di Sparkle, Inwit e Tim Brazil.

Il quarto modo di creare valore riguarda la riduzione del rischio di bilancio di Telecom che porterebbe a ripristinare il dividendo. Kepler Chevreux conclude dicendo che "Elliott pensa di poter generare 0,8 euro per azione di valore con questo piano". Alla luce di questi ragionamento gli analisti hanno quindi alzato le stime di Ebitda di circa il 3% e di conseguenza il Tp.

Anche Equita Sim e' molto positiva su Elliott. Infatti, secondo gli analisti, "la nuova governance di Telecom porta con se' diversi benefici: riduce il rischio di conflitto di interesse emerso in piu' occasioni nel recente passato sotto la guida di Vivendi; riduce il rischio di ripercussioni legate all'esercizio del golden power; pone le condizioni per un miglioramento dei rapporti con il Governo e le istituzioni, essenziale in particolare per negoziare condizioni non penalizzanti per la rete e per il possibile consolidamento dell'infrastruttura di rete fissa (fusione con Open Fiber); si spera che ponga fine a un periodo di forte contrasto all'interno del Cda". Inoltre, proseguono gli analisti, "la struttura azionaria di Telecom a nostro avviso resta ancora fluida.

Non vediamo Elliott o Vivendi interessati a disimpegnarsi nel breve da Tim: Elliott a nostro avviso operera' affinche' siano valutate le proprie proposte di creazione di valore, mentre la posizione di Vivendi con un 24% del capitale e 5 posti nel Cda resta molto rilevante. Pensiamo che il gruppo francese sia interessato quanto Elliott all'apprezzamento del titolo, acquistato a un prezzo medio di 1,07 per azione".

Equita Sim ritiene inoltre che "la nuova governance possa portare a guardare alla societa' in una nuova prospettiva e possa portare" primo, nuovi azionisti a entrare nel capitale di Telecom e secondo, gli attuali azionisti (come Cdp) "a incrementare la partecipazione. Nel complesso, riteniamo che la nuova governance" fara' emergere pienamente il "valore del titolo che tratta ancora su multipli contenuti (5,7-5,4 volte Ev/Ebitda 2018-2019, a sconto del 12-15% sui concorrenti). Nello scenario di separazione della rete" il prezzo obiettivo di Telecom I. arriverebbe a 1,14 euro per azione rispetto a 1,02 attuali".

Tags:
telecomtimamos genish tim

in vetrina
Victoria's Secret, terremoto ai vertici. Lascia la ceo Jan Singer

Victoria's Secret, terremoto ai vertici. Lascia la ceo Jan Singer

i più visti
in evidenza
Carlo e il party per i 70 anni Diamanti 'prestati' per Meghan

ROYAL FAMILY

Carlo e il party per i 70 anni
Diamanti 'prestati' per Meghan

Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

casa, immobiliare
motori
Mercedes Classe E All-Terrain 4x4 al quadrato un esemplare unico

Mercedes Classe E All-Terrain 4x4 al quadrato un esemplare unico

Abiti sartoriali da Uomo, Canali

Dal 1934 Canali realizza raffinati abiti da uomo di alta moda sartoriale. Scopri la nuova collezione Canali.


RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it
Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2018 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.