A- A+
Economia
Tim, bagno di sangue per Bollorè. Il finanziere brucia 2,35 miliardi

di Andrea Deugeni
twitter11@andreadeugeni

La mossa di Cdp in Tim di salire al 10% raddoppiando la propria quota, dopo che anche Elliott si è portato a ridosso della stessa soglia salendo al 9,4%, fiacca fortemente le velleità di Vivendi di mettere a segno un ribaltone in occasione dell'assemblea della compagnia telefonica del prossimo 29 marzo.

telecom ape (1)
 

Nonostante nella propria relazione al bilancio 2018, comunicata ieri al mercato, la media company francese creda ancora di "avere il potere di partecipare alle decisioni politiche finanziarie e gestionali di Telecom Italia, tenendo conto in particolare dei diritti di voto detenuti per il 23,94%" e "di esercitare" quindi "un'influenza notevole sulla compagnia telefonica", il finanziere bretone Vincent Bollorè è finito nell'angolo e il destino finanziario della propria partecipazione finanziaria si fa sempre più cupo. 

Stando infatti ai valori di bilancio del 31 dicembre 2017, per il suo investimento nell'ex monopolista pari al 23,94% del capitale Vivendi ha sborsato complessivamente 4,256 miliardi di euro, una cifra che nel corso di quest'anno il presidente Yannik Bollorè (che ha rimpiazzato il padre) e Arnaud de Puyfontaine hanno svalutato per ben due volte: a giugno, per 512 milioni di euro e a dicembre per altri 554 milioni. Impairment che sono valsi complessivamente 1,066 miliardi e che, sempre a bilancio, hanno portato il book value della partecipazione in Telecom a 3,1 miliardi. 

vincent bollore
 

Ciò significa che il prezzo di carico delle azioni Tim (che in occasione della semestrale, a seguito della prima svalutazione da 512 milioni, risultava già sceso a 1 euro) ora è passato a 0,86 euro. Peccato che il nuovo prezzo di carico  non rifletta minimamente quelloche sta accadendo a Piazza Affari: è un valore quasi doppio rispetto ai corsi di Borsa del 31 dicembre scorso ed è più alto di oltre il 40% rispetto ai valori odierni del titolo sul listino milanese dove il prezzo, risollevatosi di poco rispetto ai minimi storici, viaggia a metà mattinata a quota 0,512 euro. Solo grazie alle mosse future di Cdp.

Arnaud de Puyfontaine
 

Questo significa che quei 3,1 miliardi iscritti contabilmente negli attivi di Vivendi, in realtà, valgono 1,2908 miliardi in meno: di miliardi quindi l'investimento di Bollorè in Tim ne vale solo 1,8992. Un vero bagno di sangue: tirando le fila della campagna d'Italia nella compagnia telefonica per gettare le basi della Netlix del Sud-Europa, il finanziere bretone sembra aver perso il feeling passato con i raid finanziari mandando in fumo 2,3568 miliardi di  euro. Oltre il 55% del valore iniziale del proprio investimento. 

 

Commenti
    Tags:
    timtelecomvivendivincent bollorè
    i più visti
    in evidenza
    Miley Cyrus choc, senza veli La foto che infiamma i fans

    GOSSIP

    Miley Cyrus choc, senza veli
    La foto che infiamma i fans


    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Peugeot festeggia mezzo secolo di attività in Italia

    Peugeot festeggia mezzo secolo di attività in Italia

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2019 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.