A- A+
Economia
Torna l'ipotesi di fusione con Renault. Borsa, il titolo Fca ingrana la quinta
Lapresse

 

Tornano a farsi sentire fra gli addetti ai lavori le voci di contatti sottotraccia fra Torino e Parigi per riproporre tra Fca e Renault il 'matrimonio' sfumato poco prima che iniziasse l'estate. Le due case automobilistiche, forti anche del rapporto personale che si e' creato nei mesi di trattative fra i due presidenti John Elkann e Dominique Senard, al di la' delle posizioni ufficiali, hanno sempre mantenuto un canale aperto. Ora, con i colloqui in corso fra i francesi e i loro alleati giapponesi di Nissan che vedono al centro le rispettive partecipazioni incrociate, il progetto di matrimonio e' tornato d'attualita'. Un'opzione possibile anche perche' la creazione di una holding in Olanda permetterebbe a Nissan, ostile in un primo momento al progetto di fusione, di far pesare realmente il suo attuale 15% di Renault, i cui diritti di voto sono attualmente congelati. I mercati, che hanno fin da subito 'benedetto' il progetto di fusione, sono tornati a comprare i due titoli: a termine della giornata di Borsa, Fca ha piazzato un progresso del 3,34% chiudendo a quota 11,5280 euro per azione, dopo un massimo di giornata pari a 11,6340 euro; anche Renault ha chiuso in deciso rialzo (+3,73%).

Le prove di intesa tra le due societa' si inseriscono in un contesto difficile per il settore automobilistico a livello internazionale, a partire dal rallentamento del mercato cinese. Fca, che deve buona parte dei suoi profitti al mercato Nord-americano e ai risultati della Jeep, si trova inoltre a fronteggiare i timori di un rallentamento dell'economia statunitense, che potrebbe anche sfociare in una recessione. Senza tralasciare la debolezza del mercato italiano, dove il Lingotto e' storicamente leader, e che negli ultimi trimestri ha inanellato una sfilza di segni meno. Le indiscrezioni su nuovi colloqui sull'asse Torino-Parigi si susseguono da settimane e recentemente e' toccato a Mike Manley, succeduto allo storico Ad Sergio Marchionne, aprire a nuove trattative per un'intesa che era stata ampiamente benedetta da analisti e investitori. "La logica industriale che prevaleva prima esiste ancora", ha detto in un'intervista al Financial Times. "Se le circostanze dovessero cambiare, allora forse i sogni potrebbero unirsi e le cose potrebbero accadere", e in quel caso "saremmo interessati ad avere novita' da Renault".

Commenti
    Tags:
    fca renault
    i più visti
    in evidenza
    Lady Gaga cade giù dal palco Germanotta tonfo! FOTO-VIDEO

    Incidente allo show di Las Vegas

    Lady Gaga cade giù dal palco
    Germanotta tonfo! FOTO-VIDEO


    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    On Air la nuova campagna a 360 gradi di Opel Grandland X Hybrid4

    On Air la nuova campagna a 360 gradi di Opel Grandland X Hybrid4

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2019 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.