A- A+
Economia
Tria, l'ora della missione anti-spread in Cina

La prossima missione estera del ministro del Tesoro Giovanni Tria potrebbe essere in Cina. Il responsabile del nostro dicastero economico, che nelle scorse settimane ha visto i colleghi di Francia e Germania, potrebbe volare a fine mese a Pechino per tentare di fermare lo spread. 

La visita non ha ancora i crismi dell’ufficialità ma sarebbe stata confermata al giornale da persone coinvolte nella preparazione del viaggio. Secondo il Corriere della Sera la missione potrebbe servire per la ricerca di nuovi investitori per il nostro debito pubblico.

Il quotidiano ricorda infatti che “per assicurare il funzionamento dello Stato l’anno prossimo, al netto di eventuali nuovi impegni, il governo italiano deve riuscire a vendere sul mercato 257 miliardi solo in nuovi titoli di debito a medio e lungo termine”. Insomma, assicurarsi dei compratori di debito.

 

Tags:
spreadtriacina
i più visti
in evidenza
Lady Skriniar demolisce la Juve Mercato: offerta choc all'Inter

La Wag idolo dei tifosi nerazzurri

Lady Skriniar demolisce la Juve
Mercato: offerta choc all'Inter


Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

casa, immobiliare
motori
Nuovo Mercedes GLC Coupè: più dinamico e sportivo che mai.

Nuovo Mercedes GLC Coupè: più dinamico e sportivo che mai.

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2019 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.