A- A+
Economia
Manovra, un suicidio ascoltare l'Ue. Tria tira dritto sul bilancio
LaPresse

"Ci auguriamo che Giovanni Tria sia in grado di presentare un progetto di bilancio migliorato". Visita a Roma del presidente dell'Eurogruppo, Mario Centeno che ha visto anche il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte con cui "ha scambiato le proprie visioni su temi rilevanti nell'agenda dell'Eurogruppo, in particolare sul Documento programmatico di bilancio italiano". Un documento su cui, ha specificato Centeno, "permangono dubbi".

Riferendosi ai mercati, il presidente dell'Eurogruppo ha spiegatoche "l'incertezza comporta un pedaggio sotto forma di maggiori costi di finanziamento per lo Stato italiano, per le imprese italiane e per i cittadini italiani". "Una manovra riveduta offre invece l'opportunità di dissipare i dubbi e preservare la fiducia degli investitori e dei partner europei a livello nazionale, vale a dire degli imprenditori e delle famiglie, e all'esterno. Si tratta di un ingrediente chiave per la crescita. Non ho dubbi sull'impegno dell'Italia nei confronti dell'euro, è essenziale che il suo bilancio dimostri tale impegno".

Il ministro dell'Economia italiano Giovanni Tria ha risposto dicendo di "non dare niente per scontato rispetto alla procedura" da parte della Commissione europea. "Ci consideravano adempienti perche' c'era l'aumento dell'Iva, cosi' la procedura per debito del 2017 ce la ritroviamo oggi, ma per evitare questo dovremmo fare una manovra di una restrizione violentissima, per portare il deficit allo 0,8% e in queste condizioni di rallentamento sarebbe un suicidio. Non credo che la Commissione voglia questo, la deviazione esiste e noi non mettiamo in discussione la legittimita' delle regole fiscali. Quasi tutti in passato hanno violato le regole".

Manovra: Tria, governo intende confermare pilastri fondamentali

Il governo "intende confermare" la manovra "nei suoi pilastri fondamentali". Lo ha detto il ministro dell'Economia, Giovanni Tria, nel corso dell'audizione di fronte alle commissioni Bilancio congiunte di Camera e Senato sulla manovra.

"Il governo è impegnato nella predisiposizione delle richieste della Commissione europea sulla manovra che lo stesso governo intende confermare nei suoi capisaldi fondamentali".

Manovra: Tria, uscire dalla trappola della bassa crescita

"Con questa manovra stiamo cercando di uscire dalla trappola della bassa crescita". Lo ha detto il ministro dell'Economia, Giovanni Tria, in audizione davanti alle Commissioni Bilancio di Camera e Senato. "Ci rendiamo conto - ha proseguito - che i problemi rilevati richiederebbero una manovra espansiva ancora piu' incisiva di quella programmata, ma e' stato necessario trovare un corretto bilanciamento tra stabilita' finanziaria e sociale entrambe necessarie".

 

Manovra: Tria, impatto espansivo +0,6% su Pil prudenziale

 

"Per il prossimo anno si stima un effetto espansivo della manovra sulla crescita di 0,6 punti percentuali". Lo ha detto il ministro dell'Economia, Giovanni Tria, nel corso dell'audizione di fronte alle commissioni Bilancio congiunte di Camera e Senato sulla manovra. "Questo impatto espansivo - ha spiegato Tria - e' stimato in modo prudenziale".

Manovra: Tria, uscire dalla trappola della bassa crescita

 "Con questa manovra stiamo cercando di uscire dalla trappola della bassa crescita". Lo ha detto il ministro dell'Economia, Giovanni Tria, in audizione davanti alle Commissioni Bilancio di Camera e Senato. "Ci rendiamo conto - ha proseguito - che i problemi rilevati richiederebbero una manovra espansiva ancora piu' incisiva di quella programmata, ma e' stato necessario trovare un corretto bilanciamento tra stabilita' finanziaria e sociale entrambe necessarie". 

Manovra: Tria, rallentamento rende necessario che sia anticiclica

"Le nostre preoccupazioni circa il rallentamento dell'economia sono confermate ed e' ancora necessario attuare una manovra anticiclica". Lo ha detto il ministro dell'Economia, Giovanni Tria, in audizione davanti alle Commissioni Bilancio di Camera e Senato. "Le misure messe a punto dal governo per questa legge di bilancio - ha proseguito - rappresentano un percorso di politica economica che aiutera' il paese a crescere e ad assicurare maggior benessere ai cittadini".

Manovra: Tria, uscire dalla trappola della bassa crescita

"Con questa manovra stiamo cercando di uscire dalla trappola della bassa crescita". Lo ha detto il ministro dell'Economia, Giovanni Tria, in audizione davanti alle Commissioni Bilancio di Camera e Senato. "Ci rendiamo conto - ha proseguito - che i problemi rilevati richiederebbero una manovra espansiva ancora piu' incisiva di quella programmata, ma e' stato necessario trovare un corretto bilanciamento tra stabilita' finanziaria e sociale entrambe necessarie".

Manovra: Tria, patrimoniale sarebbe un suicidio

"La patrimoniale significherebbe secondo me una specie di suicidio". Lo ha detto il ministro dell'Economia, Giovanni Tria, rispondendo alle domande dei parlamentari nel corso dell'audizione sulla manovra.

Banche: Tria,crisi da scongiurare ma no condizioni per intervento

"Una crisi di una banca o di piu' banche e' un elemento da scongiurare, non lo vedo per domani, non ci sono le condizioni". Lo ha detto il ministro dell'Economia, Giovanni Tria, rispondendo alle domande dei parlamentari nel corso dell'audizione sulla manovra. "Un ministro dell'Economia - ha osservato Tria - non puo' cominciare a dire 'si interviene con questo o un altro strumento' perche' si creerebbe il panico, come per la patrimoniale. Qualunque azione sara' fatta seguendo le regole europee. Se ci sara' la necessita' di intervenire, come hanno fatto i governi passati che sono intervenuti su crisi bancarie molto, molto piu' gravi dell'attuale".

Bankitalia: spread gia' costato 1,5 mld, oltre 5 mld in 2019

"Occorre abbattere lo spread. I segnali che gli investitori percepiscono sono importanti". Lo ha sottolineato il vice direttore generale della Banca d'Italia, Luigi Federico Signorini, nel corso dell'audizione sulla manovra di fronte alle commissioni Bilancio congiunte di Camera e Senato.   L'aumento dello spread, ha osservato Signorini, "e' gia' costato al contribuente quasi 1,5 miliardi di interessi in piu' negli ultimi sei mesi, rispetto a quanto si sarebbe maturato con i tassi che i mercati si aspettavano ad aprile: costerebbe oltre 5 miliardi nel 2019 e circa 9 nel 2020, se i tassi dovessero restare coerenti con le attuali aspettative dei mercati".

Manovra: Bankitalia, spread rischia vanificare impulso espansivo

"La crescita dei tassi di interesse sul debito pubblico ha un effetto in qualche modo comparabile a una stretta monetaria, una stretta pero' assai piu' marcata e rapida di qualsiasi ipotizzabile (futuro, graduale) processo di normalizzazione della politica dell'Eurosistema. Essa rischia di vanificare tutto l'impulso espansivo atteso dalla politica di bilancio". Lo ha sottolineato il vice direttore generale della Banca d'Italia, Luigi Federico Signorini.

Commenti
    Tags:
    tria peggioramento pil 2018tria pil 2018tria manovra pil

    i più visti
    in evidenza
    Il fatto della settimana Toninelli visto dall'artista

    Culture

    Il fatto della settimana
    Toninelli visto dall'artista

    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Lamborghini Urus ST-X Concept, il primo SUV nato per correre

    Lamborghini Urus ST-X Concept, il primo SUV nato per correre

    Abiti sartoriali da Uomo, Canali

    Dal 1934 Canali realizza raffinati abiti da uomo di alta moda sartoriale. Scopri la nuova collezione Canali.

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2018 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.