A- A+
Economia
UnipolSai, il win-win della finanza rossa. Gli affari sulla Via dell'Emilia
Foto: LaPresse

La finanza rossa torna a muoversi, portando a termine un’operazione ”win win” imasta nell’aria da oltre un anno: il 100% di Unipol Banca passa dal gruppo Unipol a Bper Banca per 220 milioni di euro, pari a 0,4 volte il valore di libro tangibile (ossia il valore del patrimonio netto escluse poste intangibili come l’avviamento).

Carlo Cimbri, numero uno del gruppo assicurativo che fa capo al mondo delle cooperative rosse e che vede tra i soci Coop Alleanza 3.0 (22,148%), Holmo (6,665%), Nova Coop (5,995%), Cooperare (3,782%) e Coop Liguria (3,568%), è soddisfatto, perché dopo una lunga operazione di pulizia e riorganizzazione cedendo Unipol Banca riesce a focalizzarsi sul solo business assicurativo.

Alessandro Vandelli ad Gruppo Bper video
Alessandro Vandelli

La cessione inoltre porta 220 milioni di euro nelle casse del gruppo, utili a UnipolSai per acquistare un ulteriore 5% di Bper Banca e salire dal 15% al 20% consolidando così il ruolo di primo azionista della banca emiliana, operazione per la quale basterà impiegare un’ottantina di milioni visto che la capitalizzazione dell’istituto bancarioo, oggi in forte rialzo, resta inferiore ai 1,6 miliardi di euro.

In ogni caso Cimbri sta bene attento a ribadire: con l’istituto guidato da Alessandro Vandelli “ci possono essere sinergie nel reciproco interesse”, ma non c’è alcuna intenzione di creare “un conglomerato finanziario di banca e assicurazione” che farebbe troppo anni Novanta.

Vandelli dal canto suo oltre a rafforzarsi, visto che l’acquisizione di Unipol Banca e del 48% non ancora posseduto di Banco di Sardegna porta Bper a prevede un aumento del 33% dell’utile per azione al 2021, accelera il de-risking liberandosi di 1,3 miliardi di euro nominali ceduti a UnipolRec e parla di un calo del Npe ratio lordo 2018 dal 13,8% all’11,6% pro forma al 2021 e di coefficienti patrimoniali Cet 1 e Tier 1 “fully phased” destinati a salire rispettivamente all’11,4% e all’11,8%.

unipol gruppo APE
 

Un passaggio, quello degli Npl emiliani a UnipolRec (che a fine 2018 gestiva 2,59 miliardi di crediti deteriorati lordi, coperti all’81%) che avviene dietro pagamento di un corrispettivo di 130 milioni.

La cifra è interessante perché corrisponde a solo il 10% del valore nominale e dunque è come se UnipolRec acquistasse sofferenze lorde coperte al 90% (ossia più di quelle già in portafoglio), ma anche, sarà un caso, a circa la differenza tra quanto incassato per la cessione di Unipol Banca e quanto occorrerà impiegare per salire al 20% di Banca Bper.

Siamo insomma di fronte alla classica operazione “win win” che promette benefici sia per l’acquirente sia per il venditore, almeno per ora. Quanto al futuro si vedrà, con Bper Banca che presenterà il nuovo piano industriale a fine mese e Unipol a maggio, ma a chi chiedeva lumi a Cimbri circa un possibile accorciamento della catena societaria il manager, che in passato aveva lasciato intendere come l’operazione fosse ipotizzabile solo dopo la cessione di Unipol Banca, ha risposto che “non c'è nulla di definitivo nella vita, come negli affari, ma oggi non stiamo pensando a questo tipo di eventualità” anche perché la holding non ha ruoli operativi ma solo finanziari.

Bper
 

Una precisazione che la borsa non ha preso troppo bene punendo sia la holding bolognese sia la controllata UnipolSai, unica nota stonata di una giornata altrimenti da incorniciare per la finanza rossa, che torna protagonista sul doppio scacchiere assicurativo e bancario italiano anche se sembra puntare ancora su modelli tradizionali, come la distribuzione di prodotti a marchio Arca tramite la rete di sportelli Bper Banca, e poco o nulla sulla nuova frontiera del fintech e dell’insurtech. Sempre che nelle prossime settimane non ci siano nuovi colpi di scena.

Luca Spoldi

Commenti
    Tags:
    unipolsaiunipolbpercarlo cimbrialessandro vandelliunipol banca
    Error processing SSI file
    i più visti
    in evidenza
    Il fatto della settimana Wanda Nara vista dall'artista

    Culture

    Il fatto della settimana
    Wanda Nara vista dall'artista


    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    WRC, Rally di Svezia, Citroen Racing sale sul podio con Lappi

    WRC, Rally di Svezia, Citroen Racing sale sul podio con Lappi

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2019 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.