A- A+
Economia
Usa,vendite natalizie flop e Pil al ralenty.Corporate America fa meno profitti

Macy's, Kohl's, Ford, American Airlines e Victoria's Secret. I venti avversi del rallentamento dell'economia e di una stagione deludente delle vendite natalizie spirano sui colossi di Corporate America che, dopo Apple, è costretta ancora ad annunciare profit warning rivedendo le stime sugli utili e tagliando le guidance. Andamenti di business che hanno scosso subito gli investitori. Immediate infatti le vendite a Wall Street su tutti i titoli in cui il trend dei ricavi si sta mostrando deludente.

macy
 

Al Nyse il comparto retail è messo sotto pressione da Macy's: i grandi magazzini hanno ridotto le stime su utili, ricavi e margini dopo vendite deludenti a Natale.

Anche Kohl's e L Brand (gruppo a cui fa capo il marchio di biancheria intima Victoria's Secret) hanno comunicato vendite comparate deludenti durante la stagione dello shopping natalizio.

I dati mostrano le difficoltà del commercio tradizionale, per il quale si prospetta un 2019 difficile. In controtendenza sono state le vendite di Target e Costco, che però in Borsa hanno risentito delle notizie giunte dagli altri gruppi retail. Nel settore aereo American Airlines ha tagliato le guidance sugi utili come fatto dalla catena di librerie Barnes & Noble. Segue quello di Delta Airlines, che nei giorni scorsi ha rivisto l'outlook dei ricavi, la maggiore compagnia aerea americana ha comunicato al mercato di prevedere un utile per azione fra i 4,40 e i 4,60 dollari, a fronte dei 4,50-5 dollari stimati in ottobre.

Ford tra la Gente1
 

Un altro nome blasonato dell'industria americana ovvero Ford taglierà, secondo quanto riferito da Bloomberg, migliaia di posti di lavoro in Europa (a fine novembre General Motors ha annunciato 14.700 licenziamenti in Nord America), dove attualmente impiega circa 54 mila dipendenti, nel tentativo di riportare il business alla redditività con una ristrutturazione che potrebbe portare anche alla chiusura di impianti.

La divisone europea di Ford ha perso nel terzo trimestre dell'anno 245 milioni di dollari, in crescita rispetto ai 192 milioni dello stesso periodo del 2017. Il 2018 nero per l'auto ha fatto sentire i suoi effetti anche sulla casa automobilistica britannica Jaguar Land Rover che ha annunciato il taglio di 4.500 posti di lavoro in tutto il mondo, oltre il 10% della sua forza lavoro. Sul gruppo di proprietà della indiana Tata Motors stanno pesando il contesto di depressione del mercato diesel e l'incertezza legata alla Brexit.

Commenti
    Tags:
    usacorporate america
    i più visti
    in evidenza
    Il fatto della settimana Cesare Battisti visto dall'artista

    Culture

    Il fatto della settimana
    Cesare Battisti visto dall'artista


    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Nissan presenta l’innovativo Concept-van NV300

    Nissan presenta l’innovativo Concept-van NV300

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2018 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.