A- A+
Economia
Web tax, Macron fa infuriare Trump. Gli Usa ora minacciano dazi sul vino

La web tax francese fa infuriare l'amministrazione Trump che minaccia ritorsioni come nuovi dazi o restrizioni commerciali a danno di prodotti francesi come vino e auto. Gli Stati Uniti hanno aperto un'inchiesta sulla web tax approvata oggi dal Senato francese, che ha ignorato l'avvertimento arrivato ieri da Washington. Nel mirino c'e' l'imposta pari al 3% per le aziende digitali con un fatturato globale di oltre 750 milioni di euro e uno di 25 milioni generato in Francia.

macron ape 3
 

Ciò chiama in causa circa 30 aziende tra cui le americane Alphabet, Apple, Amazon e Facebook ma anche gruppi cinesi, tedeschi, spagnoli e britannici oltre a una societa' d'Oltralpe (la piattaforma pubblicitaria Criteo). Convinta che una tale imposta "prenda ingiustamente di mira aziende americane", la Casa Bianca ha minacciato ritorsioni. Robert Lighthizer, il rappresentante commerciale statunitense, ha dichiarato che "il presidente ha ordinato un'inchiesta sugli effetti di questa legislazione per determinare se e' discriminante o irragionevole e se pesa o limita il commercio americano".

Lighthizer ha spiegato che gli Usa continueranno a sostenere gli sforzi dell'Ocse volti a raggiungere un accordo multilaterale sulla tassazione dell'economia digitale ma l'istituzione parigina non giungera' a una conclusione fino al 2020. Il ministro francese delle Finanze, Bruno Le Maire, parlando dal Senato ha risposto al governo Trump dicendo che nazioni alleate possono risolvere i problemi in modi diversi rispetto alle minacce: "La Francia e' [un Paese sovrano] e la Francia decide le sue regole fiscali e continuera' a farlo".

L'inchiesta americana e' la stessa condotta nel 2017 sulle politiche cinesi in materia di tecnologia, proprieta' intellettuale e innovazione che ha poi portato a una guerra commerciale ancora irrisolta: Washington ha imposto dazi del 25% su 250 miliardi di dollari di importazioni cinesi. 

L'introduzione della digital Tax (la cosiddetta 'Taxe Gafa') sui colossi del web porterà nelle casse dello Stato francese 400 milioni di euro nel 2019 e 650 nel 2020.

 

 

Commenti
    Tags:
    franciaweb tax franciaweb tax europatassa aziende high tech
    Loading...
    i più visti
    in evidenza
    Ludovica Pagani senza reggiseno Foto da urlo della 'nuova Diletta'

    Belen, sotto il lenzuolo niente

    Ludovica Pagani senza reggiseno
    Foto da urlo della 'nuova Diletta'


    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Mercedes punta sull’innovazione con Marco Polo

    Mercedes punta sull’innovazione con Marco Polo

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2019 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.