La parata "Par Tòt" di Bologna
diventa un'opera cinematografica

par tot parata

Bologna – Quando nel 2002 nacque la “Par Tòt Parata” gli organizzatori certo non immaginavano che sarebbe diventata una manifestazione così grossa e importante. Tanto importante da diventare un film dal titolo “Una follia effimera” che verrà presentato in prima nazionale mercoledì 26 settembre alle 20.15, al Cinema Lumière di Bologna. Nata a Bologna come piccolo evento promozionale all’interno del Fest Festival, la Par Tòt Parata, organizzata dall’Associazione Oltre, invade le vie del capoluogo emiliano da oltre 10 anni. Par Tòt, che in dialetto bolognese significa “Per tutti”, è una festa interculturale fatta di percussioni, musica di diversi paesi e culture che si confondono nelle vie della città con bande di fiati, teatranti di strada, clown, e giocolieri. Si tratta di una parata ecologica (ma rumorosa): niente carri a motore o musica amplificata, ma soltanto musica dal vivo e tante energie spese per rilanciare l’idea di una città diversa, più sostenibile, tollerante e rispettosa degli altri.
 
Una parata, però, che il Comune di Bologna ha sempre visto con sospetto. Dopo anni di richieste, infatti, l’associazione Oltre lamenta di non aver mai avuto dal Comune e dalle varie sedi di quartiere la disponibilità di uno spazio per la produzione. Sebbene la “Par Tòt” duri solo un giorno, l’organizzazione, la creazione e la gestione dei laboratori richiedono spazio e tempo, elementi fondamentali che - denuncia Oltre -  fino a quest’anno sono stati totalmente a carico degli organizzatori. “Fino al 2006 –  dice Lydia Buchner, di origine austriaca, presidente di Oltre – il Comune non ci ha nemmeno considerato. Ci accorgiamo, col passare del tempo, di essere visti sempre più come un problema per l’ordine pubblico, piuttosto che come una risorsa culturale. Sono anni che chiediamo la collaborazione delle istituzioni sia per la pulizia del percorso dopo la parata, sia per tutto ciò che riguarda la sicurezza come, ad esempio, arginare i venditori abusivi di alcool che ad ogni edizione infestano le strade. Ovunque in Europa iniziative come questa vengono sostenute e incoraggiate dalle istituzioni, come nel caso della Zinneke di Bruxelles, la parata che ha ispirato ‘Par Tòt’, e non ci spieghiamo come in Italia questo non avvenga”.

Il dibattito sulla Par Tòt vede coinvolti non solo gli organizzatori della manifestazione ma anche l’amministrazione e i comitati dei residenti. “Nonostante in questi anni il consenso per la ‘Par Tòt’ sia cresciuto sempre di più, a ogni edizione ci scontriamo con le lobby dei residenti del centro che vogliono che la parata si sposti in periferia. Per la prima volta quest’anno abbiamo iniziato un discorso all’interno dell’associazione, lavorando con le realtà dei quartieri per creare una parata che abbracci Navile e San Donato… ”.
 
Fino al 2009 la manifestazione si è svolta infatti ogni anno per le vie del centro di Bologna, salvo poi modificare la formula rendendola biennale. “I motivi per cui la Par Tòt è diventata un evento biennale sono diversi e non sono solamente legati alla nostra voglia di rinnovarci, di fare qualcosa di nuovo –  continua Buchner  –. Nel corso degli anni la parata si è ingrandita sempre di più, arrivando a coinvolgere nel 2011 circa 2500 persone nei laboratori e oltre 35 mila il giorno della manifestazione. Il problema è che noi siamo sempre gli stessi: le risorse umane e economiche di cui disponiamo non sono cresciute in questi anni e il volontariato da solo non basta a organizzare un evento di questa portata”.
 
Da domani Par Tòt parata non sarà solo laboratori, musica e giocoleria:“Una follia effimera” è un film realizzato da Smk Videofactory per la regia di Andrea Paco Mariani, e sarà presentato in prima nazionale mercoledì 26 settembre alle ore 20.15 (in replica alle 22) al Cinema Lumière, in via Azzo Gardino a Bologna. La pellicola, che raccoglie “gioie e dolori di Par Tòt”, è composta principalmente da riprese dell’ultima edizione (2011), più alcuni spezzoni di materiale storico, ed è stata resa possibile grazie a una campagna di raccolta fondi dove 500 coproduttori hanno acquistato anticipatamente una copia del documentario.  Ovviamente, la proiezione sarà preceduta da una parata musicale: “Srotoleremo il nostro il red carpet di stracci”. (Marco Marchese)


Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

in vetrina
Isola dei Famosi 2018, Francesco Monte ritorno clamoroso all'Isola dei Famosi? Canna-gate e Eva Henger... ISOLA CHOC

Isola dei Famosi 2018, Francesco Monte ritorno clamoroso all'Isola dei Famosi? Canna-gate e Eva Henger... ISOLA CHOC

Abiti sartoriali da Uomo, Canali

Dal 1934 Canali realizza raffinati abiti da uomo di alta moda sartoriale. Scopri la nuova collezione Canali.

In evidenza

Ascolti, Isola dei Famosi top Harry Potter batte Floris

I sondaggi di

Secondo te, chi ha maggiori possibilità di sconfiggere Matteo Renzi alle prossime elezioni politiche?

RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it