A- A+
EmiliaRomagnaItalia

Welfare e rigore di bilancio non sono incompatibili, anzi. Nei comuni italiani con i conti maggiormente in ordine c’è una maggiore propensione al sociale, tuttavia i comuni con un rating finanziario basso e una scarsa attenzione al welfare sono di più di quelli virtuosi. A rivelarlo, una ricerca dal titolo “Il welfare nei conti degli enti locali”, condotta dal Dipartimento politiche sociali e della salute della Cisl, in partnership con il Bureau van Dijk, azienda specializzata nelle analisi dei bilanci, e la collaborazione di Emanuele Padovani del dipartimento di Scienze aziendali dell’Università di Bologna. Se si può discutere la direzione del rapporto di causa effetto (più rigore, allora più welfare o il contrario), una cosa invece è certa: “Non solo non c’è incompatibilità fra i due elementi che spesso, nella vulgata politica e popolare, sono messi in contrapposizione. Anzi, il rigore di bilancio sembra un elemento compresente nelle situazioni virtuose dal punto di vista di attenzione al welfare”.

aula universita
 

Dall’analisi del rating finanziario dei comuni italiani calcolati in base ai dati ufficiali depositati presso il ministero dell’Interno e confrontato con l’indice di “propensione al sociale” elaborato dal dossier emergono dati interessanti: un primo sguardo complessivo sulla totalità dei comuni mostra come tra quelli che godono di buona salute finanziaria (sono il 35 per cento) sono più numerosi i comuni che hanno un’alta propensione al sociale (993) contro quelli in cui vi è una media (747) o una bassa propensione al sociale (862). Così anche per i comuni che hanno una salute finanziaria media (sono il 30 per cento). Anche in questo caso sono più numerosi quelli con alta propensione al sociale (880 contro i 647 con media e 641 con bassa propensione al sociale). Al contrario, tra i comuni che hanno una scarsa salute finanziaria sono più numerosi quelli in cui vi è una bassa propensione al sociale. Sono 1.057 i comuni con un basso rating e scarsa attenzione al sociale (sono 687 quelli che nonostante tutto hanno un’alta attenzione verso il welfare), un numero più alto di quelli più virtuosi sia nei conti che nel sociale. Stesso andamento si nota anche per i comuni con più di 50 mila abitanti e quelli medi. L’alta propensione al sociale si riscontra maggiormente in chi ha i conti in ordine, ma andando a confrontare i dati assoluti, anche se di poco, sono più numerosi quelli che hanno problemi finanziari e una bassa propensione al sociale. (ga)

Tags:
bolognabilanciuniversità di bolognasociale

in vetrina
Michelle Obama posa in look afro. Da Barack dedica d'amore per il suo libro

Michelle Obama posa in look afro. Da Barack dedica d'amore per il suo libro

i più visti
in evidenza
Tre stelle a Mauro Uliassi E' il decimo chef in Italia

Siamo il secondo paese al mondo

Tre stelle a Mauro Uliassi
E' il decimo chef in Italia

Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

casa, immobiliare
motori
Nuova BMW X5, sempre due passi avanti

Nuova BMW X5, sempre due passi avanti

Abiti sartoriali da Uomo, Canali

Dal 1934 Canali realizza raffinati abiti da uomo di alta moda sartoriale. Scopri la nuova collezione Canali.


RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it
Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2018 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.