A- A+
Spettacoli
Cesare Cremonini riscalda Firenze con il “Più che logico tour”

Di Chiara Giacobelli

Firenze – Sale dal basso verso l’alto su una piattaforma che lo spinge in su, ed è subito in mezzo al pubblico, nel vero senso del termine. Questa volta Cesare Cremonini non si è accontentato di un normale palco orizzontale che lo avrebbe tenuto al fianco della sua band, ma a distanza dalla folla: no, il “Più che logico tour” – un voluto ossimoro se si pensa che “Amore mio, la logica non è sincera” – è un bagno tra la folla delle varie città che Cremonini sta visitando nel corso di questa attesa e rinnovata tournée. Il 3 novembre è stata la volta di Firenze e del Mandela Forum, un luogo dove ritorna sempre volentieri, soprattutto perché “è passato sì e no un anno da quando sono stato qui l’ultima volta, ma da allora ho così tante cose da dirvi e da cantarvi”. 

Brani vecchi e nuovi, dall’intramontabile fanciulla che sognava di essere salvata dal figlio di un pirata e che rappresenta un po’ tutte noi, a “Logico”, “Mondo”, “Dicono di me”, fino agli inediti dell’ultimo “Più che logico live”, uscito a maggio di quest’anno. Cesare il cantante, l’artista, il mattatore e il trascinatore degli animi e degli umori altrui appare in splendida forma, con la voglia di raccontare e di raccontarsi, non soltanto attraverso la musica. “Grazie a questo mestiere ho imparato la pazienza, perché di fatto, al di là di tutto quanto ti viene detto in merito a qualcosa che realizzi o crei con passione, non è mai il momento stesso a decretarne il successo, ma è sempre il tempo. Esso è l’unico vero giudice di ogni cosa. Nel mio caso, se quando passano gli anni vedi che la reazione delle persone non appena sentono determinate note è sempre la stessa, piena di ritmo e di entusiasmo, magare persino capace di inibire qualche freno per mettersi a cantare o a ballare ovunque ci si trovi, allora vuol dire che il tempo ti ha dato ragione”. Parla prima di tutto di “50 Special”, il suo successo per eccellenza che, tende a precisare, “lo volevo proprio così. La gente mi diceva che scrivevo canzoni per ragazzini, ma mentirei se dicessi che all’epoca volevo fare qualcos’altro”. Nonostante ciò, al di là del passato che non rinnega e anzi a cui guarda forse con un filo di nostalgia, è un Cremonini ogni anno più maturo quello che si presenta al suo pubblico con nuove melodie da far ascoltare, il desiderio di mettersi in gioco ogni volta un po’ di più e anche – perché no – di gettarsi dritto in mezzo alla folla, accompagnato dalla sua band. Logica e non logica: poca ce n’è nell’innato estro artistico, ma molta nel percorso professionale che il cantante bolognese ha fatto durante un’ormai lunga e riconosciuta carriera. 

Spiega lui stesso: “L’ho chiamato “Più che Logico Tour 2015 perché sapevo sarebbe diventato il fratello maggiore del bellissimo spettacolo dell’anno scorso, ed è proprio grazie all’esperienza e ai numeri del tour scorso e alla pubblicazione del triplo cd live che lo racconta, che è sorto questo nuovo spettacolo”. Nel frattempo, è stata annunciata l’uscita a fine novembre del “Logico Project”, un cofanetto discografico che unirà “Logico” e “Più Che Logico (Live)” in un’unica, completa esperienza da non perdere per i fan che non vogliono saltare proprio nessuna canzone. Tra l’alternarsi di momenti più delicati e altri tutti da ballare per due ore di spettacolo acceso, scoppiettante, esteticamente e musicalmente bello, sono forse due le parentesi che spiccano tu tutte le altre e si fanno notare: la prima, è la Live session con il gruppo radunato sul palco centrale insieme a Cesare (Balestri, Giuffredi, Zucchetti e Fontana); il secondo – inevitabile attimo di emozione che ha fatto tremare il Mandela Forum per gli applausi e in parte anche per la commozione – l’assolo alla tromba seguito dal ricordo a Marco Tamburini, l’ex sassofonista di Cremonini morto pochi mesi fa in un incidente stradale mentre sfrecciava con la sua moto per le strade di Bologna. A lui Cesare ha dedicato “Vieni a vedere perché”: “Capirai che il cielo è bello perché in fondo fa da tetto a un mondo pieno di paure e lacrime (…) E così fragile tornerai a vivere!”

PROSSIME DATE “PIU’ CHE LOGICO TOUR” -

NOVEMBRE

5•EBOLI (Salerno) – Palasele
7•ACIREALE (Catania) – Palasport
10•BARI – Palaflorio
13•MILANO – Mediolanum Forum
14•MILANO – Mediolanum Forum
17•MONTICHIARI (Brescia) – PalaGeorge
19•PADOVA – Palafabris
21•CONEGLIANO (Treviso) – Zoppas Arena
22•TRIESTE – PalaTrieste
24•VERONA – Palasport

Info: www.cesarecremonini.org.

Tags:
cesare cremoninifirenzeconcertopiù che logico tour
in vetrina
Crisi, le reazioni social: da De Falco a Salvini, ecco le più virali. FOTO

Crisi, le reazioni social: da De Falco a Salvini, ecco le più virali. FOTO

i più visti
in evidenza
Stati Uniti e Cina litigano sul 5G Ma Huawei lavora già al 6G

Guerra fredda tech

Stati Uniti e Cina litigano sul 5G
Ma Huawei lavora già al 6G


Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

casa, immobiliare
motori
Nissan Juke, svelate le foto della seconda generazione in arrivo a settembre

Nissan Juke, svelate le foto della seconda generazione in arrivo a settembre


RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it
Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2019 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.